SCIENZE UMANISTICHEStoria dell'arte e beni culturaliAnno accademico 2023/2024

1016400 - STORIA DELLA MUSICA E DELLE ARTI VISIVE

Docente: ALESSANDRO MASTROPIETRO

Risultati di apprendimento attesi

1) Conoscenza e comprensione

Conoscenza di correnti di pensiero estetico (musicale ed artistico) rilevanti nel XX secolo, e comprensione delle interazioni possibili tra le due sfere d’espressione nelle fasi storiche di crisi dei linguaggi. Focalizzazione su alcuni fenomeni di trans-disciplinarietà, ovvero nuove forme-generi che superano la distinzione tra arti plastico-visive e sonore.

 

2) Capacità di applicare conoscenza e comprensione

Discernimento, attraverso l’ascolto o l’audiovisione di opere (teatral-)musicali, dei principi estetici e linguistici nella musica del XX secolo, e confronto con opere d’arte coeve.

 

3) Autonomia di giudizio

Capacità di valutare autonomamente le attinenze estetico-linguistiche tra sfere d’espressione estetica differenti, evitando forzature di giudizio storico, ma al contempo sapendo individuare legami sottesi.

 

4) Abilità comunicative

Capacità di utilizzare, con una soddisfacente comprensione alle spalle, termini estetici e tecnico-linguistici relativi alle arti del XX secolo, in una prospettiva interdisciplinare.

 

5) Capacità di apprendimento

Maturazione di uno studio comparato e interdisciplinari di fenomeni creativi nelle arti recenti, con ovvio particolare riguardo per quelle plastico-visive e sonoro-musicali, nonché per i terreni trans-disciplinari d’incontro.

Modalità di svolgimento dell'insegnamento

Lezioni frontali, di tipo sia storico-estetico sia analitico, integrate con ascolti, osservazioni e audiovisioni di realizzazioni musicali e d’arte.

Prerequisiti richiesti

Conoscenza della storia dell’Arte del Novecento fino al 1960. Fondamenti di storia e di linguaggio della musica d’arte fino alla fine dell’Ottocento.

Frequenza lezioni

Facoltativa.

Contenuti del corso

Parte fondamentale: lineamenti di storia della musica del Novecento, nella chiave di un mutamento costitutivo dal paradigma discorsivo a quello pittorico-visuale.

Parte monografica: le New York Schools in musica e in arte, John Cage, l’incontro di arte e musica sul terreno della performance (Rauschenberg e il festival 9 Evenings: Art and Technology).

Testi di riferimento

Parte fondamentale:

- Guido Salvetti, La nascita del Novecento (Storia della Musica vol. 10), EdT, Torino, 1991, pp. 3-36, 47-109, 113-225, 290-311, 323-333, 338-350, 354-362.

- Gianfranco Vinay, Il Novecento II – tomo 1°, EdT, Torino, 1978 [prima edizione], pp. 3-26 e 85-145 [oppure nella seguente nuova edizione del testo: Gianfranco Vinay, Il Novecento nell’Europa orientale e negli Stati Uniti, EdT, Torino, 1991; pp. 3-27 e 83-152].

- Andrea Lanza, Il Novecento II – tomo 2°, EdT, Torino, 1983 [seconda edizione], pp. 3-36, 47-101, 113-184, 187-201 e 206-219 [oppure nella seguente nuova edizione del testo: Andrea Lanza,  Il secondo Novecento, EdT, Torino, 1991; pp. 3-28, 31-83, 95-185, 203-221, 225-231 e 246-265].

- Clement Greenberg, Towards a Newer Laocoon (1940), «Partisan Review», July-August 1940, 9 pp.

- Paolo Emilio Carapezza, La costituzione della Nuova Musica, «Aut-Aut», nn. 79-80 (gennaio-marzo 1964), pp. 15-37 [con, in appendice: Id., Le costituzioni della musica, Flaccovio, Palermo, 1999, pp. 60-65.]

 

Parte monografica:

- John Cage, Lettera a uno sconosciuto, a cura di R. Kostelanetz, Edizioni Socrates, Roma, 1987, pp. 99-131, 157-192 e 241-270.

- John Cage, Silenzio [antologia da Silence e A Year from Monday], Feltrinelli, Milano, 1971, pp. 27-36, 70-84 e 120-143.

- Michael Kirby, The New Theatre – Intervista con John Cage [con R. Schechner], «Marcatrè», nn. 37-40 (maggio 1968), pp. 210-228.

- Richard Kostelanetz, Master Minds, The Macmillan Company, Toronto, 1967, pp. 115-131.

- David Nicholls, Getting Rid of the Glue. The Music of the New York School, in The New York Schools of Music and Visual Arts, a cura di S. Johnson, Routledge, New York – London, 2002, pp. 17-56.

- Merce Cunninghan, La coreografia e la danza / Stephanie Jordan, Liberarsi della musica: Cunningham, Cage e altre collaborazioni, in Merce Cunningham, a cura di G. Celant, Charta, Milano, 2000, pp. 35-41 e 52-60.

- Calvin Tomkins, Robert Rauschenberg. Un ritratto, Johan & Levi, Monza, 2008, pp. 193-216.

- Marco Balzarro, Lettera da Philadelphia, «Cartabianca», 4 (15 gennaio 1969), pp. 2-11.

 

- Alessandro Mastropietro, Raccolta di materiali commentati per il corso di LM89 2023-24, 35 pp.

 

Tutti gli articoli, i volumi fuori commercio e le parti di libro in commercio che non eccedono la percentuale di cui sotto, saranno resi disponibili in copia sulla piattaforma Studium.

 

Si ricorda che, ai sensi dell’art. 171 della legge 22 aprile 1941, n. 633 e successive disposizioni, fotocopiare libri in commercio, in misura superiore al 15% del volume o del fascicolo di rivista, è reato penale.

Per ulteriori informazioni sui vincoli e sulle sanzioni all’uso illecito di fotocopie, è possibile consultare le Linee guida sulla gestione dei diritti d’autore nelle università (a cura della Associazione Italiana per i Diritti di Riproduzione delle opere dell’ingegno - AIDRO).

Testi di riferimento possono essere consultati in Biblioteca.

Verifica dell'apprendimento

Modalità di verifica dell'apprendimento

Verifica dell’apprendimento e della comprensione dei contenuti del corso, focalizzandosi dapprima da uno dei temi della parte monografica, e poi allargando l’esposizione a una o più tappe della storia musicale del Novecento.

Per la valutazione dell’esame si terrà conto della padronanza dei contenuti e delle competenze acquisite, dell’accuratezza linguistica e proprietà lessicale, nonché della capacità argomentativa dimostrata dal/la candidato/a.

Esempi di domande e/o esercizi frequenti

- un mutamento di paradigma nella musica dal Novecento. dal discorsivo al pittorico-visivo (Carapezza);

- influenza dell’estetica musicale ‘assoluta’ sull’arte del Novecento (Greenberg);

- Debussy e il simbolismo;

- Skrjabin e la sinestesia suono-colore;

- rinnovo dei codici artistici e corporei nei Ballets Russes (Satie, Stravinskij);

- l’espressionismo nel teatro musicale (Schönberg, La mano felice);

- la neoavanguardia postbellica;

- l’espressionismo astratto in arte e in musica: le scuole di New York;

- John Cage, le tecniche del caso;

- la collaborazione tra Cage, Cunningham e Rauschenberg;

- il grafismo nella notazione musicale;

- un’arte del temporaneo: la performance;

- la rassegna dei 9 Evenings… e la sua ricezione italiana.

English version