STORIA ROMANA

L-ANT/03 - 6 CFU - 2° semestre

Docente titolare dell'insegnamento

MELA ALBANA
Email: m.albana@unict.it
Edificio / Indirizzo: Palazzo Ingrassia, I piano, stanza XV
Telefono: 095 2508042
Orario ricevimento: Martedì dalle 08:00 alle 10:00, Palazzo Ingrassia, I piano, stanza XV | Giovedì dalle 10:00 alle 12:00, Biblioteca, complesso edilizio "Le Verginelle"


Obiettivi formativi

L’insegnamento si propone di offrire agli studenti gli strumenti metodologici specifici per la conoscenza della storia romana in vista di una comprensione delle dinamiche sociali nel mondo romano e in età contemporanea.

In particolare il corso si prefigge di:

Conoscere teorie e modelli in area storica per interpretare gli eventi educativi e formativi (DD 1, 1).

Collegare i contenuti teorici e metodologici appresi alla interpretazione di eventi e dei processi passati, presenti, futuri (DD 2,1).

Saper sintetizzare i diversi approcci presenti nelle teorie storiografiche (DD 3,1).

Saper valutare gli strumenti funzionali alla ricerca storica (DD 3,2.)

Saper tradurre l’analisi dei contesti storici nella formulazione di problemi, obiettivi e soluzioni progettuali (DD 3,3).

Saper avanzare, formulare e argomentare proposte di cambiamento e di trasformazione (DD 3,4).

Saper comunicare e condividere l’analisi degli eventi a partire dalle conoscenze di ambito storico (DD 4,1).

Saper comunicare, argomentare e presentare i risultati della ricerca rispetto ai committenti e ai diversi target (DD 4,2).

Saper identificare i propri bisogni formativi (DD 5,4).

 

 


Modalità di svolgimento dell'insegnamento

Lezioni frontali interattive svolte con l’ausilio della proiezione di diapositive; seminari; gruppi di studio.

Qualora l'insegnamento venisse impartito in modalità mista o a distanza, potranno essere introdotte le necessarie variazioni rispetto a quanto dichiarato in precedenza, al fine di rispettare il programma previsto e riportato nel Syllabus.


Prerequisiti richiesti

Non sono richiesti particolari prerequisiti.



Frequenza lezioni

La frequenza non è obbligatoria, ma vivamente raccomandata: la partecipazione attiva alle lezioni e alle altre attività didattiche previste, infatti, agevolerà la comprensione degli argomenti oggetto di studio e offrirà proficue opportunità di confronto con la docente e fra gli stessi studenti in merito alle tematiche che verranno trattate.



Contenuti del corso

La Storia di Roma dalle origini al 476 d. C:

fonti e metodi della ricerca per la storia antica; le origini di Roma e l’età monarchica; le istituzioni politiche repubblicane; l’espansionismo in Italia e nel Mediterraneo; la crisi della Repubblica e la formazione del potere personale; il principato; l’impero romano; cultura e potere; l’esercito romano; la religione romana; la fine del mondo antico.



Testi di riferimento

1- G. Poma (a cura di), La storia antica. Metodi e fonti per lo studio, Bologna, Il Mulino 2016, pp. 157-190; 245-258.

2- G. Traina, La storia speciale. Perché non possiamo fare a meno degli antichi romani, Roma-Bari, Laterza 2020, pp. 224.

3- S. Mazzarino, La fine del mondo antico, Torino, Bollati Boringhieri 2008, pp.113-195.


Altro materiale didattico

reperibile sulla piattaforma STUDIUM



Programmazione del corso

 ArgomentiRiferimenti testi
1Le fonti per la storia anticaappunti della docente reperibili su Studium; Poma, pp. 157-190; 245-258. 
2La storia antica oggiTraina, pp. 3-27; 175-182. 
3Le istituzioni politiche repubblicane Traina, pp. 28-40; 182-183. 
4La cittadinanza romana Traina, pp. 41-51; 184-185. 
5Il Principato Traina, pp. 52-59;185-186. 
6Roma caput mundi Traina, pp. 60-73; 186-188. 
7La guerra Traina, pp. 74-95; 188-191. 
8Cultura e potere Traina, pp. 96-106; 191-192. 
9La romanizzazione Traina, pp. 107-125 ; 192-193. 
10L’esercito romano Traina, pp. 126-141; 193-194. 
11Scienza e Tecnica Traina, pp. 151-159;194-195. 
12La fine del mondo antico Mazzarino, pp. 113-195; Traina, pp. 160-173. 


Verifica dell'apprendimento


MODALITÀ DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO

L'esame consiste in una prova orale.

Sono previsti colloqui in itinere, facoltativi, sulla prima parte del programma.

Coloro i quali supereranno il colloquio in itinere con una votazione di almeno 18/30 potranno completare l’esame in uno degli appelli ufficiali della sessione immediatamente successiva. La valutazione finale sarà una sintesi dei risultati delle due prove. Gli studenti che non abbiano ottenuto una votazione di 18/30 nel suddetto colloquio, potranno, a loro scelta, ripeterla in una data da concordare con la docente o essere esaminati su tutto il programma in sede di appello ufficiale.

Qualora le condizioni lo dovessero richiedere, la verifica dell’apprendimento potrà essere effettuata anche per via telematica.


ESEMPI DI DOMANDE E/O ESERCIZI FREQUENTI



Apri in formato Pdf English version