DIRITTO COMMERCIALE

IUS/04 - 9 CFU - 1° semestre

Docente titolare dell'insegnamento

DAVIDE ARCIDIACONO
Email: darcidiacono@lex.unict.it
Edificio / Indirizzo: Palazzo delle Scienze, Corso Italia 55
Orario ricevimento: Quarto Piano, stanza di Diritto Commerciale, il martedì dalle 16:00 alle 17:00; giovedì e venerdì presso il Dipartimento di Giuridsprudenza, edificio di Via Gallo, 3° piano, stanza n. 44


Obiettivi formativi

1. Conoscenza e capacita' di comprensione: Il corso mira a far sì che lo studente apprenda la materia ad un livello istituzionale, ma in modo consapevole onde consentirgli di risolvere concreti problemi interpretativi.

2. Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Lo studente riflette sul dettato normativo e sulle interpretazioni consolidate, risalendo anche alla funzione economico-sociali delle norme

3. Autonomia di giudizio: Lo studente risulterà in grado di valutare casi pratici.

4. Abilità comunicative: Lo studente risulterà in grado di comunicare a interlocutori specialisti e non specialisti in modo sufficientemente chiaro le conclusioni raggiunte

5. Capacità di apprendimento: Le lezioni frontali, combinate con lo studio del testo, consentiranno buoni livelli di apprendimento.


Modalità di svolgimento dell'insegnamento

Il corso verrà impartito con lezioni frontali

Qualora l'insegnamento venisse impartito in modalità mista o a distanza potranno essere introdotte le necessarie variazioni rispetto a quanto dichiarato in precedenza, al fine di rispettare il programma previsto e riportato nel syllabus. Le variazioni saranno comunicate sul sito internet del dipartimento.


Prerequisiti richiesti

Conoscenza adeguata del diritto privato



Frequenza lezioni

Consigliata



Contenuti del corso

I PARTE (3 CFU) Gli imprenditori. Il registro delle imprese. L’azienda. La concorrenza. Gli ausiliari dell’imprenditore. Impresa collettiva e impresa sociale. La societa' in genere. La societa' semplice. La societa' in nome collettivo. La societa' in accomandita semplice.

II PARTE (3 CFU) La societa' per azioni. Le societa' con azioni quotate nei mercati regolamentati. La societa' a responsabilità limitata. La societa' in accomandita per azioni. Liquidazione. Trasformazione. Fusione. Scissione. Le societa' tra professionisti. Le societa' cooperative. L’associazione in partecipazione. I mercati regolamentati e le società quotate. Le società nei settori vigilati.

III PARTE (3 CFU) Le procedure concorsuali. Il fallimento. La dichiarazione di fallimento. Gli organi del fallimento. L’apprensione delle attività fallimentari. Le spese di amministrazione. L’esercizio dell’impresa. Gli effetti del fallimento. La liquidazione e la distribuzione dell’attivo. La cessazione del fallimento. Il fallimento delle societa'. La liquidazione coatta amministrativa. L’amministrazione straordinaria delle grandi imprese insolventi. Il concordato preventivo e gli accordi di ristrutturazione. Il codice della crisi e dell'insolvenza.



Testi di riferimento

1. G. AULETTA - N. SALANITRO, Diritto Commerciale, a cura di A. MIRONE, Giuffrè, 2015.

Ed inoltre

2. AA.VV., Manuale di diritto commerciale, a cura di M. CIAN, 4a edizione, Giappichelli, 2021

AVVERTENZA

È richiesta la conoscenza dei testi normativi vigenti: si consiglia la consultazione di raccolta legislativa aggiornata (ad es., De Nova, Codice civile e leggi collegate, Zanichelli, ultima edizione).

I PARTE (3 CFU) Testi di riferimento: AULETTA-SALANITRO, Diritto Commerciale, §§ da 6 a 24, e da 36 a 44. Ed inoltre AA.VV., Manuale di Diritto Commerciale, a cura di Cian, §§ da 35 a 41.

II PARTE (3 CFU) Testi di riferimento: AA.VV., Manuale di diritto commerciale, a cura di Cian, §§ da 42 a 70 e § 74.

III PARTE (3 CFU) Testi di riferimento: AULETTA-SALANITRO, Diritto Commerciale, §§ da 304 a 377. Ed inoltre AA.VV., Manuale di diritto commerciale, a cura di Cian, §§ 22.III; 23.III; 24.V; 25.V, 26.VII; 27.IV; 28.VI; 29.IX, 30.IV, 31.IV, 32 e pp. XLI-XLIV.


Altro materiale didattico

Studium



Programmazione del corso

 ArgomentiRiferimenti testi
1L'imprenditore commercialeTesto 1: (6-12) 
2L'imprenditore commerciale (segue)Testo 1: (13-20) 
3L'imprenditore commerciale (segue)Testo 1: (21-24 + 36-44) 
4Società in genere Testo 2: (35-36) 
5Società di persone Testo 2: (37-38) 
6Società di persone (segue) Testo 2: (39-40) 
7Società di persone (segue) Testo 2: (41) 
8S.p.a. - profili generali Testo 2: (42) 
9S.p.a. - costituzione Testo 2: (43) 
10S.p.a. - capitale sociale Testo 2 (44) 
11S.p.a. - azioni Testo 2: (45-46) 
12S.p.a. - azioni Testo 2: (47-48) 
13S.p.a. - obbligazioni e altri strumenti finanziariTesto 2: (49-50) 
14S.p.a. - assemblea Testo 2: (51) 
15S.p.a. - amministratori Testo 2: (52) 
16S.p.a. - sistemi amministrativi e controlliTesto 2: (53-55) 
17S.p.a. - bilancio Testo 2: (56) 
18S.r.l. Testo 2: (58-59)  
19S.r.l. e s.a.p.a. Testo 2: (60-61) 
20Liquidazione Testo 2: (62-63)  
21Gruppi e patrimoni destinatiTesto 2: (64-65) 
22Cooperative Testo 2: (66-67) 
23Trasformazioni, fusioni e scissioniTesto 2: (68, 69, 70) 
24Mercato di borsa e disciplina degli emittenti Testo 2: (57) 
25Società nei settori vigilati Testo 2: (74) 
26Il fallimentotesto 1 (304-329); testo 2: (22.III, 23.III, 24.V) 
27Il fallimento (segue)testo 1: (330-343); testo 2: (25.V, 26.VII)  
28Il fallimento (segue)testo 1 (344-356); testo 2: (27.IV, 28.VI) 
29L.c.a. e amministrazione straordinariatesto 1 (357-369)  
30Le procedure di risoluzione della crisitesto 1 (370-377); testo 2: (29.IX, 30.IV, 31.IV, 32; pp. XLI-XLIV) 


Verifica dell'apprendimento


MODALITÀ DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO

Orale

La verifica dell’apprendimento potrà essere effettuata anche per via telematica, qualora le condizioni lo dovessero richiedere.

FRAZIONAMENTO DELL’ESAME

Agli studenti fuori corso, e' consentito sostenere l’esame in due prove (entrambe previa regolare prenotazione con il sistema informatico, avendo cura di precisare nelle "note" la parte che si intende sostenere). Per la prima prova d’esame, il programma riguarda la prima e la seconda parte fissate nel Syllabus dell’insegnamento (con i medesimi testi di riferimento). Per la seconda prova d’esame, il programma riguarda la terza parte fissata nel Syllabus dell’insegnamento (con i medesimi testi di riferimento). E' consigliabile che la prima prova venga sostenuta dallo studente una sola volta per sessione. Acquisita la prima prova, la seconda prova dovra' essere necessariamente superata entro la sessione d’esami immediatamente successiva, pena la decadenza automatica della validita' della prima prova. Nel caso di mancato superamento della seconda prova, lo studente decadra' dalla prima prova.

Per gli studenti frequentanti - in corso e non - si rinvia a quanto verrà comunicato nella prima lezione del corso.


ESEMPI DI DOMANDE E/O ESERCIZI FREQUENTI

1 L’imprenditore agricolo 2 Il registro delle imprese 3 L’esclusione del socio 4 L’accomandante indiscreto 5 I conferimenti in natura nelle s.p.a. 6 La nullità delle s.p.a. 7 L’invalidità delle delibere assembleari 8 L’aumento del capitale sociale 9 La responsabilita' degli amministratori 10 Il collegio sindacale: poteri e responsabilità 11 Le decisioni dei soci di s.r.l. 12 Il fallimento delle societa' 13 La revocatoria fallimentare 14 I contratti pendenti nel fallimento 15 La liquidazione coatta amministrativa 16 Il concordato preventivo




Apri in formato Pdf English version