LINGUA INGLESE

L-LIN/12 - 7 CFU - 1° semestre

Docente titolare dell'insegnamento

PAOLA CLARA LEOTTA
Email: pcleotta@unict.it
Edificio / Indirizzo: Palazzo Ingrassia, via Biblioteca 4, studio IX
Telefono: 095 2508056
Orario ricevimento: Mercoledì, ore 10-12


Obiettivi formativi

Il corso è finalizzato al consolidamento e all’approfondimento delle competenze in lingua inglese con particolare riferimento agli aspetti grammaticali, morfologici, lessicali relativi al livello B1 del Quadro Comune Europeo per le Lingue Straniere, alle abilità di comprensione e produzione orale e alla riflessione linguistica su argomenti specifici relativi al corso di laurea (English for Psychological Studies).

Livello degli studenti in ingresso: A2.

Livello atteso in uscita: B1.

Gli obiettivi formativi, declinati secondo i Descrittori di Dublino, sono i seguenti:

 

Conoscenza e capacità di comprensione (DD1) –

- Conoscere teorie e modelli traduttologici in area anglistica

Conoscenza e capacità di comprensione applicate (DD2) –

- Collegare i contenuti teorici e metodologici appresi alla interpretazione di testi settoriali.

- Saper svolgere ricerche in dizionari e corpora attraverso l’uso delle tecnologie

Autonomia di giudizio (DD3) –

- saper interpretare e formulare la domanda di formazione

Abilità comunicative (DD4) –

- Saper dialogare, negoziare, argomentare utilizzando il lessico settoriale

- Saper redigere testi scritti, di vario genere.

Capacità di apprendimento (DD5) –

Saper identificare i propri bisogni formativi


Modalità di svolgimento dell'insegnamento

Lezioni frontali + laboratorio.


Prerequisiti richiesti

Grammatica di livello A2 del CEFR



Frequenza lezioni


La frequenza alle lezioni del corso e del lettorato è vivamente consigliata, considerato l'approccio comunicativo dell'insegnamento. E', inoltre, necessaria per accedere alle prove in itinere.



Contenuti del corso

Riflessione linguistica su testi di varia tipologia; lettura, analisi linguistica e traduzione di testi legati all’ambito disciplinare della psicologia; attività mirate a favorire l’abilità di comprensione e produzione orale e l’acquisizione del lessico specifico di base relativo all’ambito delle scienze e tecniche psicologiche con particolare riferimento ai seguenti argomenti:

- A brief history of psychology (Psychology/Psychologies)

- Clinical and abnormal psychology (Types of psychotherapy)

- General psychology (IQ testing, Memory, Stimuli, Cognitive Psychology)

- Developmental Psychology (The Strange Situation, Erikson, Piaget)

- The Health benefits of journaling (+ film analysis of "Freedom Writers' Diary")

- The Popularization of Psychological Discourse

 

Gli studenti dovranno essere in grado di:

- Riconoscere e re-impiegare le strutture grammaticali e sintattiche trattate;

- Riconoscere e utilizzare in modo adeguato gli elementi del lessico settoriale presenti nei testi affrontati.

- Leggere, interpretare e commentare testi di argomento psicologico.

- Utilizzare analiticamente e globalmente le informazioni presenti nei testi/film trattati.



Testi di riferimento

Parte generale

- Grammar: M. Swan, C. Walter, D. Bertocchi, The Good Grammar Book for Italian Students, Oxford U.P., Oxford 2007 (grammatica di riferimento, solo per consultazione)

- Language Skills: Per questa parte del programma verranno date indicazioni precise all’inizio del corso di lettorato.

Parte specifica

1. S. Porro, English for Psychological Studies, Celid, Torino 2013, pp. 7- 42

2. M. Purcell, The Health benefits of journaling, www.psychcentral.com

3. P.C. Leotta, “The transportation of British, American and Indian cultures to Italian-dubbed films. Conventionality and creative solutions”, in V. Bonsignori, G. Cappelli, E. Mattiello (eds), Worlds of Words: Complexity, Creativity, and Conventionality in English Language, Literature and Culture, Vol. 1 (Language), Pisa University Press, Pisa, 2019, pp. 187-201 (solo il paragrafo relativo a "Freedom Writers' Diary").

4. P.C. Leotta, “The Popularization of Psychological Discourse in the Media. Questioning the Boundaries of Genre”, Vijay K. Bhatia / Eleonora Chiavetta /Silvana Sciarrino (eds.), Variations in Specialized Genres. Standardization and Popularization, Narr Francke Attempto Verlag, Tubingen, 2015, pp. 197-211.

 

Qualora l'insegnamento venisse impartito in modalità mista o a distanza potranno essere introdotte le necessarie variazioni rispetto a quanto dichiarato in precedenza, al fine di rispettare il programma previsto e riportato nel syllabus.


Altro materiale didattico

studium.unict.it



Programmazione del corso

 ArgomentiRiferimenti testi
1Grammatica livello B1 del CEFRM. Swan, C. Walter, D. Bertocchi, The Good Grammar Book for Italian Students, Oxford U.P. , 2015 
2unità didattiche selezionate dal lettore di madrelinguaMateriale didattico fornito dal lettore di madrelingua. 
3A brief history of psychology (Psychology/Psychologies)S. Porro, English for Psychological Studies, Celid, Torino 2013, pp.7-15 
4Clinical and abnormal psychology (Types of psychotherapy)S. Porro, English for Psychological Studies, Celid, Torino 2013, pp. 16-24 
5General psychology (IQ testing, Memory, Stimuli, Cognitive Psychology)S. Porro, English for Psychological Studies, Celid, Torino 2013, pp. 25-32 
6Developmental Psychology (The Strange Situation, Erikson, Piaget)S. Porro, English for Psychological Studies, Celid, Torino 2013, pp. 33-42 
7The Health benefits of journaling M. Purcell, The Health benefits of journaling, www.psychcentral.com 
8Film analysis of ''Freedom Writers' Diary'')P.C. Leotta, “The transportation of British, American and Indian cultures to Italian-dubbed films. Conventionality and creative solutions”, in V. Bonsignori, G. Cappelli, E. Mattiello (eds), World solo il paragrafo relativo a ''Freedom Writers' Diary'').  
9The Popularization of Psychological DiscourseP.C. Leotta, “The Popularization of Psychological Discourse in the Media. Questioning the Boundaries of Genre”, Vijay K. Bhatia / Eleonora Chiavetta /Silvana Sciarrino (eds.), Variations in Specialized Genres. Standardization and Popularization, Narr Fra 


Verifica dell'apprendimento


MODALITÀ DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO

Prova scritta, prova orale (colloquio col lettore + colloquio col docente titolare del corso) + valutazioni in itinere per gli studenti frequentanti.

Si espongono i criteri di valutazione che vengono seguiti per l'esame:

La votazione finale dell'intero corso (7 CFU) deriverà dalla media dei voti ottenuti nelle tre parti (test scritto, colloquio col lettore, colloquio col docente titolare del corso).

La verifica dell’apprendimento potrà essere effettuata anche per via telematica, qualora le condizioni lo dovessero richiedere.


ESEMPI DI DOMANDE E/O ESERCIZI FREQUENTI

Piuttosto che un elenco di domande frequenti (che invoglierebbero alcuni studenti a centrare la preparazione solo sulle domande che troverebbero scritte), si ribadisce che le domande saranno differenziate per difficoltà - alcune di base per il superamento dell'esame, altre di approfondimento per ottenere i voti più alti della gamma.




Apri in formato Pdf English version