LINGUAGGI SETTORIALI E TRADUZIONE ARABA

L-OR/12 - 9 CFU - Insegnamento annuale

Docente titolare dell'insegnamento

STEFANO LO PRESTI
Email: stefano.lopresti@gmail.com


Obiettivi formativi

Conoscenza e Capacità di Comprensione:

Lo studente, per poter affrontare con successo il corso, dovrà avere piena padronanza del lessico, della morfologia e della sintassi già studiati negli anni precedenti. Alla fine del corso, avrà ampliato il proprio lessico e sarà in grado di affrontare argomenti correlati agli ambiti dell’attualità, della storia e del giornalismo. Sarà in grado di riconoscere e comprendere gli elementi avanzati della morfologia e della sintassi della lingua araba standard. Svilupperà le abilità di ascolto, comprensione e produzione orale, nonché quelle di lettura, comprensione e produzione scritta su argomenti di attualità, letterari, storici e giornalistici.

Capacità di Applicare Conoscenza e Capacità di Comprensione:

Lo studente sarà in grado di applicare le competenze linguistiche acquisite per relazionarsi in lingua araba nei diversi contesti della vita quotidiana e professionale. Inoltre, sarà in grado di tradurre dall’arabo all’italiano, e viceversa, testi relativamente brevi e di comprendere e tradurre in italiano articoli giornalistici.

Autonomia di Giudizio:

Lo studente sarà in grado di comparare elementi della propria lingua e cultura con quelli della lingua e della cultura araba, evidenziandone le differenze e analogie, libero dai condizionamenti di una prospettiva etnocentrica.

Abilità comunicative:

Lo studente sarà in grado di esprimersi, formulando enunciati complessi, in ambiti della quotidianità e professionali.

Capacità di apprendere:

Lo studente svilupperà un metodo di studio atto a proseguire in autonomia l’apprendimento e l’approfondimento della lingua araba standard.


Modalità di svolgimento dell'insegnamento

L'insegnamento si svolgerà attraverso lezioni frontali, lezioni partecipate e attività di gruppo.

Qualora l'insegnamento venisse impartito in modalità mista o a distanza potranno essere introdotte le necessarie variazioni rispetto a quanto dichiarato in precedenza, al fine di rispettare il programma previsto e riportato nel syllabus.


Prerequisiti richiesti

Conoscenza e capacità di applicazione dei contenuti dei corsi precendenti.



Frequenza lezioni

La frequenza, come da regolamento del Cds in Mediazione Linguistica e Interculturale, è facoltativa.

N.B.: Gli studenti non frequentanti devono necessariamente prendere contatto con il docente e con il docente madrelingua.



Contenuti del corso



Testi di riferimento

  1. L.W. Deheuvels, Grammatica araba. Manuale di arabo moderno con esercizi e CD audio per l'ascolto, 2 voll., ed. it. a cura di A. Ghersetti, Zanichelli, Bologna 2010;
  2. R. Traini (a cura di), Vocabolario arabo-italiano, Istituto per l’Oriente C. A. Nallino, Roma 1966-1973 o successiva edizione;
  3. C. M. Tresso (a cura di), Dizionario italiano-arabo, Hoepli, Milano, 2014;
  4. A. Manca, Grammatica teorico-pratica di arabo letteratio moderno, Associazione Nazionale di Amicizia e Cooperazione Italo-Araba, Roma 1989 o successiva edizione;
  5. L. Veccia Vaglieri, Grammatica teorico-pratica della lingua araba - vol. 1, Istituto per l'Oriente C. A. Nallino, Roma 2011 (II edizione) o successiva edizione;
  6. L. Veccia Vaglieri, Grammatica teorico-pratica della lingua araba - vol. 2, Istituto per l'Oriente C. A. Nallino, Roma 2015 (II edizione).

Si ricorda che, ai sensi dell’art. 171 della legge 22 aprile 1941, n. 633 e successive disposizioni, fotocopiare libri in commercio, in misura superiore al 15% del volume o del fascicolo di rivista, è reato penale.
Per ulteriori informazioni sui vincoli e sulle sanzioni all’uso illecito di fotocopie, è possibile consultare le Linee guida sulla gestione dei diritti d’autore nelle università (a cura della Associazione Italiana per i Diritti di Riproduzione delle opere dell’ingegno - AIDRO).
I testi di riferimento possono essere consultati in Biblioteca.


Altro materiale didattico

Materiali integrativi saranno distribuiti dal docente in classe e/o pubblicati su Studium.



Programmazione del corso

 ArgomentiRiferimenti testi
1Introduzione al corso e verifica prerequisiti
2Regole di caduta e trasformazione delle lettere deboli
3Il verbo difettoso: prima formaTesto 1, pp. 177, 195 
4Il verbo difettoso: forme derivateTesto 1, pp. 325, 329, 338, 344, 347, 355, 359, 370 
5Masdar e participi del verbo difettoso, nomi difettiviTesto 1, p. 194 
6TamyìzTesto 1, p. 287 
7Numeri cardinali: morfologia e sintassiTesto 1, pp. 253, 257, 266-267, 356 
8Usi dell'elativoTesto 1, pp. 226, 240 
9Il passivo: verbi contratti e hamzatiTesto 1, pp. 376-378 
10Il passivo: verbi assimilati e concaviTesto 1, pp. 381-383 
11Il passivo: verbi difettosiTesto 1, pp. 381-383 
12Nomi invariabili e indefinitiTesto 1, pp. 103, 149, 295 
13Numeri ordinali e frazioniTesto 1, pp. 298-300 
14Il periodo ipotetico dell'irrealtàTesto 1, pp. 307-310 
15Il periodo ipotetico della realtàTesto 1, pp. 307-310 
16Nomi che introducono il periodo ipotetico
17Verbi con più irregolaritàTesto 1, pp. 206, 231 
18Complementi: causa e accompagnamentoTesto 1, p. 336 
19Verbi incoativi, di lode e di biasimoTesto 1, p. 259 
20Nomi di professione e di strumento, intensiviTesto 1, p. 154 
21Forme derivate del verbo quadrilitteroTesto 1, p. 345 
22Oggetto assolutoTesto 1, pp. 283-284 
23Nomi di maniera e di una voltaTesto 1, pp. 283-284 
24Na't sababi
25Badal
26Numerali definiti
27Esercizi di vocalizzazione e traduzione; chiusura del corso 


Verifica dell'apprendimento


MODALITÀ DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO

Prova scritta propedeutica obbigatoria.

Prova orale obbligatoria.

Per la valutazione dell’esame si terrà conto della padronanza dei contenuti e delle competenze acquisite, dell’accuratezza linguistica e proprietà lessicale, nonché della capacità argomentativa dimostrata dal candidato.

La verifica dell’apprendimento potrà essere effettuata anche per via telematica, qualora le condizioni lo dovessero richiedere.

In riferimento alle determinazioni votate all’unanimità al punto 2 della seduta del Consiglio di Dipartimento del 6 maggio 2020, e relative alle misure per il contenimento del numero degli studenti fuori corso, si indicano qui di seguito le conoscenze e competenze necessarie per il raggiungimento della sufficienza all’esame di Linguaggi settoriali e traduzione araba:

- saper leggere testi non vocalizzati e scrivere in lingua araba;

- conoscere, riconoscere e saper spiegare gli elementi di morfologia e sintassi previsti nella programmazione del corso e nelle programmazioni dei corsi precedenti;

- saper applicare la morfologia e la sintassi, unitamente alle conoscenze lessicali acquisite, sia nella produzione scritta che in quella orale;

- saper tradurre frasi e testi, anche di ambito giornalistico, dall'italiano all'arabo e viceversa.

N.B.: L'insegnamento di "Linguaggi settoriali e Traduzione araba" (6CFU) mutua dall'insegnamento di "Linguaggi settoriali e Traduzione araba" (9CFU). Nella prova scritta, l'insegnamento da 6CFU non prevede la parte di traduzione. Nella prova orale, l'insegnamento da 6CFU prevede un minor numero di testi che saranno indicati dal docente durante il corso.


ESEMPI DI DOMANDE E/O ESERCIZI FREQUENTI

Alcuni esempi di esercizi nelle prove scritte e domande nelle prove orali possono essere: trasformazioni di frasi al variare del soggetto e/o del tempo, coniugazione di verbi con una o più "irregolarità" in forma base o nelle forme derivate, lettura, analisi morfo-sintattica e traduzione di testi o estratti di articoli di giornale o frasi dall'arabo all'italiano e viceversa, spiegazione e riflessione su determinate strutture della sintassi araba, ecc.




Apri in formato Pdf English version