ARCHIVISTICA

M-STO/08 - 9 CFU - 2° semestre

Docente titolare dell'insegnamento

GAETANO SEVERINO CALABRESE


Obiettivi formativi

Il corso ha l’obiettivo di far acquisire una conoscenza degli archivi nella loro dimensione di fonti storiche e di strumenti di gestione amministrativa.


Modalità di svolgimento dell'insegnamento

Lezioni frontali e visite guidate in archivio.

Qualora l'insegnamento venisse impartito in modalità mista o a distanza potranno essere introdotte le necessarie variazioni rispetto a quanto dichiarato in precedenza, al fine di rispettare il programma previsto e riportato nel syllabus.


Prerequisiti richiesti

Nessuno.



Frequenza lezioni

Facoltativa.



Contenuti del corso

Esaminare nelle linee evolutive generali i processi di formazione, tenuta e conservazione degli archivi, sia pubblici che privati, nonché le problematiche riguardanti le tecniche descrittive e la realizzazione di strumenti di ricerca.



Testi di riferimento

G. Bonfiglio Dosio, Primi passi nel mondo degli archivi. Temi e testi per la formazione archivistica di primo livello, Cleup, 2010, pp.180.

A. Romiti, Archivistica generale. Primi elementi, Civita editoriale, 2011, pp.166.

I. Zanni Rosiello, Andare in archivio, Il Mulino, 1996, pp.240.

G. Calabrese (a cura di), Gli archivi d’impresa in Sicilia. Una risorsa per la conoscenza e lo sviluppo del territorio, Franco Angeli, 2007, pp.265.

G. Calabrese (a cura di), Archivi delle scuole, Archivio per le scuole, Catania, Maimone, 2008, pp.97.

 

Si ricorda che, ai sensi dell’art. 171 della legge 22 aprile 1941, n. 633 e successive disposizioni, fotocopiare libri in commercio, in misura superiore al 15% del volume o del fascicolo di rivista, è reato penale.

Per ulteriori informazioni sui vincoli e sulle sanzioni all’uso illecito di fotocopie, è possibile consultare le Linee guida sulla gestione dei diritti d’autore nelle università (a cura della Associazione Italiana per i Diritti di Riproduzione delle opere dell’ingegno - AIDRO).

I testi di riferimento possono essere consultati in Biblioteca.


Altro materiale didattico

Altri materiali per lo studio e l'approfondimento dei contenuti trattati durante il corso potranno essere forniti attraverso la piattaforma Studium.



Programmazione del corso

 ArgomentiRiferimenti testi
1Archivi, biblioteche, musei: analogie e differenzeTesto 1: cap. 1; testo 2: cap. 3; Testo 3; appunti dalle lezioni 
2 Il concetto di archivio nella sua evoluzioneTesto 1: cap. 1; testo 2: capp. 3, 4, 12; Testo 3; appunti dalle lezioni 
3Gli archivi nella storia Testo 2: cap. 2; testo 3; appunti dalle lezioni 
4La rivoluzione francese e la nascita degli attuali Archivi di StatoTesto 2: cap. 2; testo 3; appunti dalle lezioni 
5L'archivio in formazione e gli strumenti di gestioneTesto 1: cap.3; testo 2: capp. 7,8; appunti dalle lezioni 
6I titolari di classificazione e l'organizzazione degli archiviTesto 1: cap. 3; testo 2: capp.7, 8; appunti dalle lezioni 
7La normativa sulla gestione dell'archivio in formazioneTesto 1: cap. 3; appunti dalle lezioni 
8L'archivio di deposito Testo 1: cap. 4; testo 2: cap.9; appunti dalle lezioni 
9La selezione Testo 1: cap. 4; testo 2: cap.9; appunti dalle lezioni 
10L'archivio storicoTesto 1: capp. 5,6; testo 2: cap.10; testo 3; appunti dalle lezioni 
11Archivi stataliTesto 1: capp. 5,6; testo 2: cap.10; testo 3; appunti dalle lezioni 
12Archivi degli enti pubblici non stataliTesto 1: capp. 5,6; testo 2: cap.10; testo 3; appunti dalle lezioni 
13Archivi delle universit√† e delle scuoleTesto 5; appunti dalle lezioni 
14Archivi di famiglia e di persona Appunti dalle lezioni 
15Archivi d'impresaTesto 4; appunti dalle lezioni 
16Mezzi di corredo Testo 1: cap.5; testo 2: cap.10; appunti dalle lezioni 
17La descrizione archivistica e gli standard internazionaliTesto 1: cap. 5; testo 2: cap. 10; appunti dalle lezioni 
18Esercitazioni su documenti archivistici e visite guidate presso gli archivi catanesi: Archivio di Stato, Archivio storico dell' Universit√†, Archivio storico comunale, Archivio storico diocesano 


Verifica dell'apprendimento


MODALITÀ DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO

Prova orale finale.

Per la valutazione dell’esame si terrà conto della padronanza dei contenuti e delle competenze acquisite, dell’accuratezza linguistica e proprietà lessicale, nonché della capacità argomentativa dimostrata dal candidato.

La verifica dell’apprendimento potrà essere effettuata anche per via telematica, qualora le condizioni lo dovessero richiedere.


ESEMPI DI DOMANDE E/O ESERCIZI FREQUENTI



Apri in formato Pdf English version