DIDATTICA DELLA MATEMATICA 1

MAT/04 - 6 CFU - 1° semestre

Docente titolare dell'insegnamento

EUGENIA TARANTO
Email: eugenia.taranto@unict.it
Orario ricevimento: Da concordare via e-mail con il docente


Obiettivi formativi

Conoscere i principali quadri teorici di ricerca in didattica della matematica.

Conoscere le principali metodologie sviluppate nella ricerca in didattica della matematica.

Sapere gestire situazioni d’aula concrete nel processo di insegnamento-apprendimento della matematica nella scuola secondaria.

Essere in grado di utilizzare tecnologie per la didattica della matematica.

 

In particolare, il corso si propone i seguenti obiettivi:

 

Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding):

- comprendere un testo relativo alla didattica della matematica, sia di carattere istituzionale, sia di ricerca

- relazionare in merito a problematiche della didattica e progettare attività didattiche

- conoscere e comprendere le principali teorie sull'insegnamento e l'apprendimento della matematica

- inquadrare dal punto di vista storico i riferimenti epistemologici degli argomenti di matematica utili per l'insegnamento

- conoscere le basi delle principali linee teoriche di ricerca in didattica della matematica.

 

Capacità di applicare conoscenza e comprensione (applying knowledge and understanding):

- risolvere attività per gli studenti a livello di scuola secondaria di secondo grado evidenziandone nodi concettuali, obiettivi, prerequisiti, metodologie

- affrontare problematiche di didattica della matematica come la progettazione di percorsi didattici innovativi

- utilizzare le tecnologie per la didattica della matematica per potenziare l'insegnamento e l'apprendimento della disciplina

 

Autonomia di giudizio (making judgements):

- analizzare processi di studenti durante attività matematica analizzando filmati o protocolli

- redigere report di attività didattiche utilizzando materiali in italiano e in inglese

- lavorare autonomamente e in gruppo in presenza e a distanza tramite piattaforma in sincrono e in asincrono

- produrre oggetti didattici testuali o multimediali in autonomia

 

Abilità comunicative (communication skills):

- Capacità di esporre i risultati degli studi storico-epistemologici e teorico-sperimentali, anche ad un pubblico non esperto. Essere in grado di sostenere l’importanza dei risultati raggiunti ed evidenziare le ricadute in ambienti diversificati (scolastici, etc..).

 

Capacità di apprendimento (learning skills):

- Capacità di aggiornamento con la consultazione delle pubblicazioni scientifiche proprie del settore della Didattica della Matematica. Capacità di seguire, utilizzando le conoscenze acquisite nel corso, sia master di secondo livello, sia corsi d’approfondimento, sia seminari specialistici nel settore della Didattica delle Matematiche e della loro sistematizzazione teorico-sperimentale


Modalità di svolgimento dell'insegnamento

Il corso intende fornire strumenti teorici e pratici a favore di una crescita professionale come insegnante di matematica.

Ogni lezione, quindi, consta di due parti:

I) nella prima parte della lezione vengono veicolate conoscenze su teorie pedagogiche e metodologie

didattiche mediante lezione frontale partecipata;

II) nella seconda parte della lezione in genere tali teorie e metodologie vengono messe in pratica in

attività laboratoriali (di solito già sperimentate a scuola), spesso in modalità collaborativa o cooperativa.

 

Se logisticamente possibile, è prevista una visita presso un museo di scienza.

Sono previste, all'interno del corso, attività inerenti alla formazione docente.

 

Qualora l'insegnamento venisse impartito in modalità mista o a distanza potranno essere introdotte necessarie variazioni rispetto a quanto dichiarato in precedenza, al fine di rispettare il programma previsto e riportato nel syllabus.


Prerequisiti richiesti

Nessuno



Frequenza lezioni

La frequenza alle lezioni è fortemente consigliata, in quanto si svolgeranno in aula delle attività laboratoriali.



Contenuti del corso



Testi di riferimento

  1. Materiale didattico fornito dal docente
  2. B. D’Amore, S. Sbaragli. (2011). Principi di base di Didattica della matematica. Bologna: Pitagora.
  3. R. Zan. (2007). Difficoltà in matematica. Osservare, interpretare, intervenire. Milano: Springer.
  4. Villani, V. (2003). Cominciamo da zero: domande, risposte e commenti per saperne di più sui perchè della matematica: aritmetica e algebra. Bologna: Pitagora.
  5. Villani, V. (2006). Cominciamo dal punto: domande, risposte e commenti per saperne di più sui perché della matematica (geometria). Bologna: Pitagora.
  6. INDIRE – Risorse per docenti dai progetti nazionali: Il progetto M@t.abel: http://www.scuolavalore.indire.it/?s=search&keyword=&taxo[0][name]=ordine_di_scuole&taxo[0][term]=primaria&taxo[1][name]=discipline&taxo[1][term]=matematica
  7. U.M.I. Matematica 2001 – Materiali per un nuovo curricolo di matematica con suggerimenti per attività e prove di verifica: http://www.umi-ciim.it/materiali-umi-ciim/primo-ciclo/

Altro materiale didattico

Il materiale didattico sarà condiviso con gli studenti mediante cloud.



Programmazione del corso

 ArgomentiRiferimenti testi
1Quadri teorici di riferimento e elementi base di didattica della matematica1, 2 
2Contesto istituzionale1, 6, 7 
3Modelli classici dell’apprendimento della matematica e studi specifici sullo sviluppo del pensiero matematico
4La metodologia didattica del laboratorio di matematica1, 2 
5Storia della matematica nella didattica della matematica1, 2 
6Aspetti cognitivi e didattici1, 2, 3 
7Argomentare, congetturare e dimostrare1, 4, 5, 6, 7 
8e-learning e tecnologie


Verifica dell'apprendimento


MODALITÀ DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO

L’esame è articolato in due parti:

1) Si dovrà realizzare e consegnare in formato .mp4 un breve video didattico (max 5 minuti) su un nodo concettuale della disciplina illustrato con modalità laboratoriale. Questa parte va svolta nel periodo di svolgimento delle lezioni.

2) Una prova orale sugli argomenti trattati durante il corso.

Le due parti concorrono nella valutazione complessiva per il 20 e l’80 per cento rispettivamente.

Il voto finale è espresso in trentesimi.

 

La verifica dell’apprendimento potrà essere effettuata anche per via telematica, qualora le condizioni lo dovessero richiedere.


ESEMPI DI DOMANDE E/O ESERCIZI FREQUENTI



Apri in formato Pdf English version