LINGUA DEI SEGNI ITALIANA (LIS) II

L-LIN/01 - 6 CFU - 2° semestre

Docente titolare dell'insegnamento

ERIKA RANIOLO
Email: erika.raniolo@unict.it
Edificio / Indirizzo: SDS Ragusa - Ex Convento di Santa Teresa
Telefono: 0932622761
Orario ricevimento: Ricevimento su Ms Teams | Lunedì e mercoledì dalle 14:30 alle 15:30


Obiettivi formativi

Conoscenza e Capacità di Comprensione:

A partire dalle conoscenze che ogni studente possiede in relazione alla natura e al funzionamento della lingua dei segni I, il corso intende fornire la conoscenza approfondita di una lingua che utilizza una modalità linguistica visivo-gestuale unitamente alle relative problematiche di analisi e le implicazioni didattiche.

Capacità di Applicare Conoscenza e Capacità di Comprensione:

Il corso intende fornire la capacità di applicare le conoscenze linguistiche acquisite per affrontare l'analisi teorica di alcuni nuclei linguistici problematici e costruire una maggiore comprensione del funzionamento strutturale della lingua dei segni.

Autonomia di Giudizio:

La consapevolezza relativa alla nozione di lingua e ai suoi diversi livelli di analisi e alla problematicità della nozione di grammatica.

Abilità comunicative:

La riflessione sul funzionamento della lingua richiede un lessico specialistico che consente una certa precisione nella descrizione dei vari fenomeni. Il programma mira pertanto a costruire competenze specifiche in questa direzione.

Capacità di apprendere:

L’insegnamento è impostato su un approccio non depositario ma di co-costruzione e si fonda sul coinvolgimento degli studenti nel percorso didattico allo scopo di condividere la riflessione su modelli e strumenti d’analisi della lingua e di esplicitare le criticità.


Modalità di svolgimento dell'insegnamento

Lezioni frontali e lavori di gruppo.

Qualora l'insegnamento venisse impartito in modalità mista o a distanza potranno essere introdotte le necessarie variazioni rispetto a quanto dichiarato in precedenza, al fine di rispettare il programma previsto e riportato nel syllabus.


Prerequisiti richiesti

E' auspicabile che lo studente abbia una conoscenza basilare del funzionamento della lingua dei segni al livello sublessicale, lessicale, morfologico e sintattico. È inoltre indispensabile che lo studente abbia superato l’esame di LIS I.



Frequenza lezioni

La frequenza, come da regolamento del Cds in Mediazione Linguistica e Interculturale, è facoltativa.



Contenuti del corso

Il corso consente un approfondimento concernente la LIS, a partire dalle attuali prospettive di ricerca.



Testi di riferimento

- Volterra, V., Roccaforte, M., Di Renzo, A., Fontana, S., Descrivere la lingua dei segni italiana. Una prospettiva cognitiva e sociosemiotica, Il Mulino, Bologna 2019 (capp. 4-5-6, pp. 123-232).

- Marziale, B., Volterra, V. (a cura di), Lingua dei segni, società, diritti, Carocci, Roma 2016.

- Maragna, S., Roccaforte, M., Tomasuolo, E., Una didattica innovativa per l’apprendente sordo, Franco Angeli, Milano 2013.

- Checchetto, A., Cecchetto, C., Geraci, C., Guasti, M.T., Zucchi, A., «Una varietà molto speciale: La LISt (Lingua dei Segni Italiana Tattile)», in A. Cardinaletti, C. Cecchetto, C. Donati (a cura di), Grammatica, lessico e dimensioni di variazione nella LIS, Franco Angeli, Milano 2011, pp. 207-217.

 

Verrà inoltre fornito ulteriore materiale didattico nel corso delle lezioni.

 

Si ricorda che, ai sensi dell’art. 171 della legge 22 aprile 1941, n. 633 e successive disposizioni, fotocopiare libri in commercio, in misura superiore al 15% del volume o del fascicolo di rivista, è reato penale. Per ulteriori informazioni sui vincoli e sulle sanzioni all’uso illecito di fotocopie, è possibile consultare le Linee guida sulla gestione dei diritti d’autore nelle università (a cura della Associazione Italiana per i Diritti di Riproduzione delle opere dell’ingegno - AIDRO). I testi di riferimento possono essere consultati in Biblioteca.



Programmazione del corso

 ArgomentiRiferimenti testi
11. Flessioni delle unità di sensoVolterra et alii, 2019 
22. Indicare, dire e illustrareVolterra et alii, 2019 
33. Metafora in LISVolterra et alii, 2019 
44. Sociolinguistica della LISVolterra et alii, 2019 
55. Comparazione lingue dei segni e lingue vocaliVolterra et alii, 2019 
66. Dibattito sull’educazione dei sordiMarziale e Volterra, 2016 
77. Percezione dei sordiMarziale e Volterra, 2016 
88. Funzionamento del cervelloMarziale e Volterra, 2016 
99. L’apprendente sordo in contesto scolasticoMaragna et alii, 2013 
1010. Strategie didattiche per apprendenti sordiMaragna et alii, 2013 
1111. Competenze dei sordi in italiano scrittoMaragna et alii, 2013 
1212. LIS tattileChecchetto et alii, 2011 


Verifica dell'apprendimento


MODALITÀ DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO

Esame orale.


ESEMPI DI DOMANDE E/O ESERCIZI FREQUENTI

Unità di senso, sociolinguistica della LIS, educazione dei sordi, bilinguismo bimodale, LIS tattile.




Apri in formato Pdf English version