CONSERVAZIONE DELLA FLORA E DELLA VEGETAZIONE SPONTANEA

BIO/02 - 6 CFU - 1° semestre

Docente titolare dell'insegnamento

PIETRO MINISSALE
Email: p.minissale@unict.it
Edificio / Indirizzo: Orto Botanico Via A. longo 19 Catania
Telefono: 3404175175
Orario ricevimento: lunedi 9-11 e tutti i giorni per appuntamento


Obiettivi formativi

Acquisizione delle conoscenze di base della normativa europea, nazionale e regionale sulla conservazione della flora e della vegetazione con particolare riferimento all'Italia e alla Sicilia. Conoscenza delle principali minacce per la flora spontanea e per gli ambienti naturali e seminaturali. Acquisizione dei principali metodi attualmente in uso per la conservazione delle risorse floristiche e vegetazionali naturali.


Modalità di svolgimento dell'insegnamento

L'insegnamento si basa su lezioni frontali supportate da presentazioni "Power point" contenenti informazioni e immagini, per lo più originali, sulle tematiche affrontate e sui casi studio proposti. Sono inoltre previste esercitazioni sugli argomenti affrontati sotto forma di casi studio e approfondimenti di tipo bibliografico o talora su sopralluooghi in campo con il docente.

Qualora l'insegnamento venisse impartito in modalità mista o a distanza potranno essere introdotte le necessarie variazioni rispetto a quanto dichiarato in precedenza, al fine di rispettare il programma previsto riportato nel syllabus.


Prerequisiti richiesti

Conoscenze di base di Biologia vegetale e di Botanica sistematica.



Frequenza lezioni

Obbligatoria.



Contenuti del corso

1. INTRODUZIONE ALLA BOTANICA Le piante e l’ambiente. Adattamenti e strategie di vita.

2. LA FLORA VASCOLARE SPONTANEA Concetto di flora. Forme biologiche. La distribuzione geografica delle specie: areali e vicarianze. Endemismi. Gli adattamenti delle piante mediterranee all’ambiente. Specie indicatrici di condizioni ambientali ed influssi antropici. La flora sicula.

3. LA VEGETAZIONE Concetto di Vegetazione. Struttura e composizione della vegetazione mediterranea. Il metodo fitosociologico. Dinamismo della vegetazione. La vegetazione potenziale

4. PERDITA DELLA BIODIVERSITA’ Le specie minacciate. I criteri IUCN per valutare lo status di rischio di estinzione. Il libro rosso delle piante d’Italia. Azioni di salvaguardia e conservazione delle specie vegetali.

5. ACCORDI PER LA CONSERVAZIONE DELLA BIODIVERSITA’ E LA SOSTENIBILITA' AMBIENTALE.

6 LE SPECIE ALIENE: defiinizioni, il problema delle specie invasive; attività di contenimento e prevenzione

7. LA DIRETTIVA HABITAT La Direttiva Habitat 43/92 CEE. Il concetto di habitat. I Siti della rete natura 2000. Piani di gestione SIC/ZPS per la conservazione degli habitat naturali. Obiettivi e finalità dei piani di gestione dei siti di interesse comunitario in Sicilia. La lista rossa degli habitat

8. CONSERVAZIONE IN SITU. Aree protette. Parchi Nazionali e Regionali. Riserve.

9. CONSERVAZIONE EX SITU. Il germoplasma nelle attività di conservazione. le banche del germoplasma. gli orti botanici

10. RINATURAZIONE E RESTAURO AMBIENTALE. Modalità e criteri per attività di rinaturazione e restauro ambientale con le piante autoctone

11. TUTELA DEL BOSCO: la tutela del bosco nella legislazione nazionale e regionale

12. GLI ALBERI MONUMENTALI: definizioni e criteri di scelta

13. LE FORESTE URBANE: Definizioni e significato per la conservazione

14. LABORATORIO DI FLORISTICA Escursione in campo. Classificazione e analisi del materiale raccolto.



Testi di riferimento

S. Pignatti, P. M. Bianco, G. Fanelli 2001 -. “Le piante come indicatori ambientali. Manuale tecnico-scientifico”. Manuale ANPA.

G. Bacchetta et al. 2006 - Manuale per la raccolta, studio, conservazione e gestione ex situ del germoplasma APAT.

C. Blasi et al. 2005 – Stato della biodiversità in Italia. Ministero dell’Ambiente Direzione per la protezione della Natura. Palombi Editori.

Janssen J.A.M. et al. 2016. European Red List of Habitats. Part 2. Terrestrial and freshwater habitats. European Union

Rossi G., et al. (Eds.), 2013. Lista Rossa della Flora Italiana. 1. Policy Species e altre specie minacciate. Comitato Italiano IUCN e Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

 

Ppt forniti dal docente


Altro materiale didattico

Power-point di tutti gli argomenti trattati. pdf di letture consigliate.



Programmazione del corso

 ArgomentiRiferimenti testi
1INTRODUZIONE ALLA BOTANICA Le piante e l’ambiente. Adattamenti e strategie di vita.S. Pignatti, P. M. Bianco, G. Fanelli 2001; ppt forniti  
2LA FLORA VASCOLARE SPONTANEA Significato di flora. Forme biologiche. La distribuzione geografica delle specie: areali e vicarianze. Endemismi. Gli adattamenti delle piante mediterranee all’ambiente. Specie indicatrici di condizioni ambientali ed influssi antropici. La flora sicula.S. Pignatti, P. M. Bianco, G. Fanelli 2001, ppt forniti 
3LA VEGETAZIONE Significato di Vegetazione. Struttura e composizione della vegetazione mediterranea. Il metodo fitosociologico. Dinamismo della vegetazione. S. Pignatti, P. M. Bianco, G. Fanelli 2001, ppt forniti 
4PERDITA DELLA BIODIVERSITA’ Le specie minacciate. I criteri IUCN per valutare lo status di rischio di estinzione. Il libro rosso delle piante d’Italia. Azioni di salvaguardia e conservazione delle specie vegetali.Rossi G., et al. (Eds.), 2013; ppt forniti 
5ACCORDI PER LA CONSERVAZIONE DELLA BIODIVERSITA’ E LA SOSTENIBILITA' AMBIENTALEC. Blasi et al. 2005; ppt forniti 
6LE SPECIE ALIENE: defiinizioni, il problema delle specie invasive; attività di contenimento e prevenzionemateriale fornito dal docente 
7LA DIRETTIVA HABITAT. La Direttiva Habitat 43/92 CEE. Il concetto di habitat. I Siti della rete natura 2000. Piani di gestione SIC/ZPS per la conservazione degli habitat naturali. Obiettivi e finalità dei piani di gestione dei siti di interesse comunitario in Sicilia. La lista rossa degli habitatC. Blasi et al. 2005; Janssen et al. 2016 ppt forniti 
8CONSERVAZIONE IN SITU. Aree protette. Parchi Nazionali e Regionali. Aree naturali. Riserve.G. Bacchetta et al. 2006; ppt forniti 
9 CONSERVAZIONE EX SITU Il germoplasma nelle attività di conservazione. le banche del germoplasma. gli orti botanici G. Bacchetta et al. 2006; pdf forniti 
10RINATURAZIONE E RESTAURO AMBIENTALE. Modalità e criteri per attività di rinaturazione e restauro ambientale con le piante autoctoneErcole et al. 2010; ppt forniti 
11TUTELA DEL BOSCO: la tutela del bosco nella legislazione nazionale e regionale materiale fornito dal docente 
12GLI ALBERI MONUMENTALI: definizioni e criteri di sceltamateriale fornito dal docente 
13LE FORESTE URBANE: Definizioni e significato per la conservazionemateriale fornito dal docente 
14LABORATORIO DI FLORISTICA Classificazione e analisi del materiale raccolto. Escursione in campo. 


Verifica dell'apprendimento


MODALITÀ DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO

Esame orale da cui si possa evincere conoscenza e comprensione degli argomenti trattati. Si richiede inoltre l'elaborazione di una presentazione powerpoint su un caso specifico (assessement IUCN di una specie, caratteristiche di una riserva o un sito Natura 2000 , ecc.), approfondito dallo studente utilizzando gli strumenti di raccolta dei dati necessari, evidenziati dal docente durante il corso.

La verifica dell’apprendimento potrà essere effettuata anche per via telematica, qualora le condizioni lo dovessero richiedere.


ESEMPI DI DOMANDE E/O ESERCIZI FREQUENTI

Concetto di flora e vegetazione e loro rapporti con l'ambiente. Accordi per la conservazione della biodiversità. Habitat prioritari secondo la Direttiva habitat. Specie minacciate e liste rosse. Conservazione in situ ed ex situ. Modalità di restauro ambientale con le specie autoctone




Apri in formato Pdf English version