STORIA E IMMAGINI IN ETA' MODERNA

M-STO/02 - 6 CFU - 1° semestre

Docente titolare dell'insegnamento

LINA SCALISI
Email: l.scalisi@unict.it
Edificio / Indirizzo: Monastero dei Benedettini / piazza Dante
Telefono: 0957102320
Orario ricevimento: Martedì e venerdì dalle 10:00 alle 12:00


Obiettivi formativi

Fornire una adeguata conoscenza storica sull’età moderna, con particolare riguardo alle crisi culturali provocate dalle scoperte geografiche di primo Cinquecento e dall’incontro/scontro con l’altro da sé analizzandole anche alla luce delle loro rappresentazioni storiche, letterarie, iconografiche.

Acquisire capacità di riconoscere la complessità di ogni costruzione storiografica.


Modalità di svolgimento dell'insegnamento

Lezioni frontali e attività seminariali.

Qualora l'insegnamento venisse impartito in modalità mista o a distanza potranno essere introdotte le necessarie variazioni rispetto a quanto dichiarato in precedenza, al fine di rispettare il programma previsto e riportato nel syllabus.


Prerequisiti richiesti

Buona conoscenza della storia moderna e contemporanea; capacità di porre domande, di partecipare alla discussione e al dibattito fra gli altri studenti.



Frequenza lezioni

Facoltativa.



Contenuti del corso

Gli obiettivi del corso saranno acquisiti attraverso un percorso didattico suddiviso in due moduli.

A. Racconti e descrizioni: la scoperta del Nuovo Mondo (3 CFU)

Il primo guarderà attraverso un percorso storico e iconografico alle inquietudini di un’epoca solo apparentemente dominata dai valori dell’armonia, ma in realtà attraversata da tensioni nella politica e nella cultura innescate anche dalla scoperta del Nuovo Mondo e dalle relazioni con altre forme di civiltà.

 

B. Racconti e descrizioni: il nemico/ dissidente (3 CFU)

Il secondo modulo approfondirà alcuni nodi cruciali della storia moderna in relazione alle rappresentazioni del “nemico” attraverso un percorso storico e iconografico che utilizzerà le fonti visive come emblemi degli stessi. Ne discenderà la spiegazione delle potenzialità e dei rischi insiti in tale scelta metodologica, ma anche la straordinaria forma di comunicazione espressa dalle arti visive e il loro profondo legame con la politica e la società.



Testi di riferimento

Modulo A. Narrazioni e descrizioni: la scoperta del Nuovo Mondo.

- L. Di Fiore, M. Meriggi, World History. Le nuove rotte della storia, Bari, Laterza, 2019, pp. 174.

 

Modulo B. Narrazioni e descrizioni:il nemico/dissidente

(Un testo a scelta tra)

- Giuseppe Marcocci, Indios, cinesi, falsari. Le storie del mondo nel Rinascimento, Bari, Laterza, 2019, pp. 226.

- Mario Infelise, I libri proibiti. Da Gutenberg all'Encyclopédie, Bari, Laterza, 2019, pp. 158.

 

Letture consigliate (un testo a scelta)

- Christine Shaw, The politics of the exile in the Renaissance Italy, Cambridge, Cambridge University Press, 2000, pp. 257.

- Adriano Prosperi, L’eresia del libro grande, Milano, Feltrinelli, 2000, pp. 496.

- V. I. Stoichita, L’immagine dell’altro. Neri, giudei, musulmani e gitani nella pittura occidentale dell’età moderna, La casa Usher, 2019, pp. 175.

 

Si ricorda che, ai sensi dell’art. 171 della legge 22 aprile 1941, n. 633 e successive disposizioni, fotocopiare libri in commercio, in misura superiore al 15% del volume o del fascicolo di rivista, è reato penale.

Per ulteriori informazioni sui vincoli e sulle sanzioni all’uso illecito di fotocopie, è possibile consultare le Linee guida sulla gestione dei diritti d’autore nelle università (a cura della Associazione Italiana per i Diritti di Riproduzione delle opere dell’ingegno - AIDRO).

I testi di riferimento possono essere consultati in Biblioteca.


Altro materiale didattico

Altri materiali per lo studio e l'approfondimento dei contenuti trattati durante il corso potranno essere forniti attraverso la piattaforma Studium.


Programmazione del corso

 ArgomentiRiferimenti testi
1Rottura con un racconto lineare del mondo per privilegiare l'analisi sulle varietà culturali; reti transnazionali economiche e sociali. L. Di Fiore, M. Meriggi, World History. Le nuove rotte della storia, Bari, Laterza, 2019, pp. 174. 
2Il Rinascimento degli orizzonti globali; le culture con cui gli europei entrarono in contatto tra Quattro e Cinquecento. Giuseppe Marcocci, Indios, cinesi, falsari. Le storie del mondo nel Rinascimento, Bari, Laterza, 2019, pp. 226. 
3Controriforma; eresia; libri all'indice e circolazione culturale.Mario Infelise, I libri proibiti. Da Gutenberg all'Encyclopédie, Bari, Laterza, 2019, pp. 158. 
4Il rolo degli esuli nel Rinascimento italiano.Christine Shaw, The politics of the exile in the Renaissance Italy, Cambridge, Cambridge University Press, 2000, pp. 257. 
5Giorgio Rioli e il dissenso protestante; inquisizione romana; storia religiosa italiana ed europea.Adriano Prosperi, L’eresia del libro grande, Milano, Feltrinelli, 2000, pp. 496. 
6La rappresentazione figurativa dello straniero in Età Moderna; le immagini come fonti per la storia; la memoria visiva per comprendere il 'diverso' V. I. Stoichita, L’immagine dell’altro. Neri, giudei, musulmani e gitani nella pittura occidentale dell’età moderna, La casa Usher, 2019, pp. 175. 


Verifica dell'apprendimento


MODALITÀ DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO

Prova orale finale.

Si svolgerà una prova orale volta ad accertare le conoscenze acquisite e la capacità di rielaborale a partire dai materiali forniti a lezione e dalla lettura dei testi e dei documenti idividuati durante il corso.

Per la valutazione dell’esame si terrà conto della padronanza dei contenuti e delle competenze acquisite, dell’accuratezza linguistica e proprietà lessicale, nonché della capacità argomentativa dimostrata dal candidato.

La verifica dell’apprendimento potrà essere effettuata anche per via telematica, qualora le condizioni lo dovessero richiedere.


ESEMPI DI DOMANDE E/O ESERCIZI FREQUENTI

Caratteri fondanti della World History; le reti culturali transnazionali; un mondo ‘in contatto’: gli europei e le culture altre tra Quattro e Cinquecento; l’inquisizione romana e la sua repressività; Giorgio Siculo, un uomo e i suoi scritti; i libri proibiti e la loro circolazione; il ruolo probante delle immagini: esempi; la rappresentazione dell’altro e l’importanza della memoria visiva.




Apri in formato Pdf English version