LINGUA E LETTERATURA GRECA

L-FIL-LET/02 - 9 CFU - 1° semestre

Docente titolare dell'insegnamento

PAOLO BIAGIO CIPOLLA
Email: pcipolla@unict.it
Edificio / Indirizzo: Ex Monastero dei Benedettini - Piazza Dante 32, Catania
Telefono: 0957102551
Orario ricevimento: lun - ven 12-13


Obiettivi formativi

Conoscenza approfondita degli autori della letteratura greca, fondata sulla lettura e l'analisi di opere in lingua originale, anche quelle di maggior difficoltà, che lo studente dovrà essere in grado di tradurre scorrevolmente e di analizzare dal punto di vista contenutistico e formale, con particolare riferimento agli aspetti grammaticali, sintattici, stilistici ed eventualmente metrici. Approccio critico alle problematiche inerenti a ciascun autore e genere letterario.


Modalità di svolgimento dell'insegnamento

Lezioni frontali.

Qualora l'insegnamento venisse impartito in modalità mista o a distanza potranno essere introdotte le necessarie variazioni rispetto a quanto dichiarato in precedenza, al fine di rispettare il programma previsto e riportato nel syllabus.


Prerequisiti richiesti



Frequenza lezioni

Facoltativa.



Contenuti del corso

A Parte istituzionale (4 CFU)

Fatta salva la conoscenza del profilo storico complessivo della letteratura greca studiato al triennio, lo studente dovrà approfondire, oltre agli autori dei testi da leggere in lingua originale (con adeguato inquadramento all'interno della relativa temperie storico-culturale e del genere letterario di appartenenza), i seguenti argomenti:

È, inoltre, richiesta una revisione sistematica della morfologia del nome e del verbo alla luce della grammatica storica, nonché la lettura metrica dei testi poetici studiati.

B Letture di classici (2 CFU)

1) Callimaco, Aetia, frr. 1, 67, 75, 110; Hymni II e V.

2) Teocrito, Idilli VII e XV.

3) Apollonio Rodio, Argonautiche III 606-824.

4) Eroda, Mimiambo III.

5) Anonimo, Del sublime, parr. 1-10; 13-15; 33-38; 43-44.

 

C Approfondimenti (3 CFU)

a) Eschilo e la Sicilia.

b) Analisi e lettura metrica dei seguenti testi: Archiloco, Epodi di Colonia e di Strasburgo; Saffo, frr. 31 e 94 Voigt; Alceo, frr. 130b, 208a, 346 Voigt; Anacreonte, frr. 1 e 33 Gent.-Pr.; Alcmane, fr. 56 Page; Pindaro, Pitica I.



Testi di riferimento

A F. Montanari, Storia della letteratura greca, Laterza, Roma-Bari 1998, pp. 82-92; 264-265; 336-345; 360-372; 430-442; 510-526; 551-627; 647-745; 757-774; 786-796; 824-840; 843-882.

N.B.: in alternativa è possibile utilizzare l'edizione in due volumi pubblicata dalle Edizioni di Storia e Letteratura, collana "Polus" n. 3, Roma 2017.

Testo consigliato per la metrica:

- M.C. Martinelli, Gli strumenti del poeta. Elementi di metrica greca, Cappelli, Bologna 1995, pp. 1-176, 220-225, 233-243, 255-264.

Testo consigliato per l’approfondimento grammaticale e storico-linguistico:

- A.C. Cassio, Storia delle lingue letterarie greche, Milano, Le Monnier Università, 2008, pp. 1-92.

B

1) R. Pfeiffer, Callimachus, Oxford 1949-1953, vol. I, pp. 1-8, 70-73, 77-84, 112-123; vol. II, pp. 5-9, 30-34.

2) A.S.F. Gow, Theocritus, Cambridge 1952, vol. I, pp. 56-67, 108-121, 140-145.

3) Apollonio Rodio, Le Argonautiche, introd. e commento di G. Paduano e M. Fusillo, traduzione di G. Paduano, Milano, Rizzoli BUR, 1986, pp. 454-479.

4) Eronda, Mimiambi I-IV, a cura di L. Di Gregorio, Milano, Vita e pensiero, 1997, pp. 18-26.

5) Dionisio Longino, Del sublime, a cura di C.M. Mazzucchi, Milano, Vita e Pensiero, 1992, pp. 2-37, 38-53, 90-105, 112-125.

 

C a)

b) E. Degani - G. Burzacchini (a cura di), Lirici Greci. Antologia. Aggiornamento bibliografico a cura di M. Magnani, Bologna 2005, pp. 8-22, 36-42, 140-146, 157-162, 208-212, 219-221, 232-233, 244-246, 256-257, 290-291 (solo lettura e analisi metrica); per Pindaro vedi sopra, a).

 

Si ricorda che, ai sensi dell’art. 171 della legge 22 aprile 1941, n. 633 e successive disposizioni, fotocopiare libri in commercio, in misura superiore al 15% del volume o del fascicolo di rivista, è reato penale.

Per ulteriori informazioni sui vincoli e sulle sanzioni all’uso illecito di fotocopie, è possibile consultare le Linee guida sulla gestione dei diritti d’autore nelle università (a cura della Associazione Italiana per i Diritti di Riproduzione delle opere dell’ingegno - AIDRO).

I testi di riferimento possono essere consultati in Biblioteca. Alcuni materiali saranno resi disponibili dal docente su Studium.unict.


Altro materiale didattico

Altri materiali per lo studio e l'approfondimento dei contenuti trattati durante il corso potranno essere forniti attraverso la piattaforma Studium.


Programmazione del corso

 ArgomentiRiferimenti testi
1Introduzione all'Ellenismo. La filologia alessandrina e la trasmissione dei testiF. Montanari, Storia della letteratura greca, Laterza, Roma-Bari 1998, pp. 555-568 
2La poetica callimachea. L'Inno ad ApolloR. Pfeiffer, Callimachus, Oxford 1949-1953, vol. II, pp. 5-9 
3La poetica callimachea. Il prologo degli AitiaPfeiffer vol. I 1-8 
4Poesia ed erudizione. La Chioma di BerenicePfeiffer vol. I 112-123 
5Le leggi dell'esametro ellenisticoM.C. Martinelli, Gli strumenti del poeta. Elementi di metrica greca, Cappelli, Bologna 1995, pp. 67-72 
6Lettura di brani da TeocritoA.S.F. Gow, Theocritus, Cambridge 1952, vol. I, pp. 56-67, 86-91, 108-121. 
7Lettura di brani da Apollonio RodioApollonio Rodio, Le Argonautiche, introd. e commento di G. Paduano e M. Fusillo, traduzione di G. Paduano, Milano, Rizzoli BUR, 1986, pp. 454-479. 
8Lettura di brani da ErodaEronda, Mimiambi I-IV, a cura di L. Di Gregorio, Milano, Vita e pensiero, 1997, pp. 2-11, 18-26. 
9Lettura di brani dall'Anonimo del SublimeDionisio Longino, Del sublime, a cura di C.M. Mazzucchi, Milano, Vita e Pensiero, 1992 
10Introduzione alla metrica liricaMartinelli 20-24, 220-225, 233-243, 255-264 
11Analisi metrica di brani di lirica grecaE. Degani - G. Burzacchini (a cura di), Lirici Greci. Antologia. Aggiornamento bibliografico a cura di M. Magnani, Bologna 2005, pp. 8-22, 36-42, 140-146, 157-162, 208-212, 219-221, 232-233, 244-246, 256-257, 290-291 
12Eschilo e la Sicilia. Analisi di testi e testimonianze biografiche.Vedi programma, punto C/a 


Verifica dell'apprendimento


MODALITÀ DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO

Prova orale finale.

Su richiesta degli studenti sarà svolta una prova in itinere (colloquio orale). Gli argomenti e la data saranno concordati nel corso delle lezioni e ne sarà data tempestiva comunicazione sul sito del Dipartimento.

 

Per la valutazione dell’esame si terrà conto della padronanza dei contenuti e delle competenze acquisite, dell’accuratezza linguistica e proprietà lessicale, nonché della capacità argomentativa dimostrata dal candidato. Saranno tenute in considerazione soprattutto:

- la padronanza della lingua greca, la sicura conoscenza delle sue strutture morfologiche e sintattiche, dell'evoluzione dei fenomeni fonetici, delle particolarità dialettali;

- la capacità di tradurre e analizzare i testi e di illustrarne le problematiche esegetiche e filologiche trattate nel corso delle lezioni;

- la conoscenza del profilo storico-letterario degli autori in programma.

La verifica dell’apprendimento potrà essere effettuata anche per via telematica, qualora le condizioni lo dovessero richiedere.


ESEMPI DI DOMANDE E/O ESERCIZI FREQUENTI

Aspetti di grammatica e sintassi della lingua greca, con particolare attenzione alla morfologia storica (ad es. formazione del pronome personale; formazione dei presenti radicali atematici, dell'aoristo cappatico, del perfetto fortissimo, ecc.)

Lettura metrica, traduzione e analisi morfosintattica di un brano poetico (ad es. Callimaco, fr. 110 Pf.; Teocrito, Idillio XV, vv. 44 ss., ecc.) e sua contestualizzazione storico-letteraria

Leggi dell'esametro ellenistico (legge di Hilberg, Meyer, Naeke ecc.)

Lettura, traduzione e analisi morfosintattica di un brano di prosa (Anonimo del Sublime) e sua contestualizzazione storico-letteraria

Lettura e traduzione di brani elencati al punto C/a del programma e discussione dei problemi interpretativi

Lettura e analisi metrica di un brano lirico tra quelli elencati nel punto C/b

Discussione di problematiche e argomenti settoriali di storia della letteratura, con particolare riferimento agli autori minori




Apri in formato Pdf English version