DIRITTO PROCESSUALE CIVILE A - L

IUS/15 - 15 CFU - Insegnamento annuale

Docente titolare dell'insegnamento

GIOVANNI RAITI
Email: graiti@lex.unict.it
Edificio / Indirizzo: Via Gallo 24
Telefono: 095230476
Orario ricevimento: http://www.lex.unict.it/docenti/giovanni.raiti


Obiettivi formativi

Conoscenza e comprensione

Il corso mira a fornire agli studenti la conoscenza delle forme di tutela giurisdizionale dei diritti, attraverso l’analisi degli istituti principali del processo civile, degli strumenti - cioè - volti ad assicurare che le norme sostanziali siano attuate nell’ipotesi di mancata cooperazione spontanea tra i singoli soggetti.

Le conoscenze assimilate durante il corso saranno sperimentate attraverso l’analisi di concreti casi giurisprudenziali

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

Il corso tende a sollecitare le capacità critiche degli studenti in relazione alle più rilevanti problematiche dell’attuale sistema processual-civilistico, con lo scopo di far loro acquisire, inoltre, lo specifico linguaggio tecnico-giuridico che caratterizza la disciplina.

Con riferimento alle applicazioni pratiche, il corso aspira a mettere gli stessi (studenti) nella condizione di individuare, in relazione alle diverse fattispecie configurate, lo strumento processuale più idoneo alla tutela, preso atto della ricostruzione dei fatti e dell’individuazione ed applicazione delle norme giuridiche sotto cui sussumerli, anche alla luce della loro interpretazione dottrinale e giurisprudenziale.


Modalità di svolgimento dell'insegnamento

Lezioni frontali.

Dibattito in classe su casi pratici.

Qualora l'insegnamento venisse impartito in modalità mista o a distanza potranno essere introdotte le necessarie variazioni rispetto a quanto dichiarato in precedenza, al fine di rispettare il programma previsto e riportato nel syllabus.


Prerequisiti richiesti

Istituzioni di diritto privato



Frequenza lezioni

Fortemente consigliata



Contenuti del corso

A) Fonti e principi del processo civile

B) Le forme di tutela giurisdizionale (cognitiva, esecutiva, sommaria e cautelare)

C) Presupposti del processo ed esercizio dell’azione

D) I soggetti del processo

E) Gli atti del processo

F) Le prove

G) Processo di cognizione e sistema delle impugnazioni

H) Il giudicato

I) La disciplina dei procedimenti cautelari in generale

L) Il procedimento sommario

M) Gli uffici giudiziari esercenti la funzione giurisdizionale civile secondo l’art. 1 dell’Ordinamento giudiziario; i giudici ordinari e quelli speciali; le sezioni specializzate

N) Il ruolo del P.M. nel processo civile

O) Gli ausiliari del giudice

P) L’incidenza delle regole di organizzazione interna degli uffici sulla ritualità del procedimento e la validità della sentenza

Q) Il riparto degli uffici giudiziari sul territorio della Repubblica e la sua modulata incidenza sulla disciplina del processo civile (la competenza territoriale propriamente detta, la questione di riparto tra sedi principali del tribunale e sezioni distaccate ex art. 83 ter disp. att. c.p.c.)

R) Mediazione e negoziazione assistita



Testi di riferimento

C. CONSOLO, Spiegazioni di diritto processuale civile, Voll. I e II, Giappichelli Editore, Torino, 2019.

Vol. I: da pag. 5 a pag. 172; da pag. 205 a pag. 215; da pag. 239 a pag. 255; da pag. 355 a pag. 512; da pag. 559 a pag. 692.

Vol. II: Sez. V; Sez. VI con riferimento ai capitoli: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 12 (on line); Sez. VII con riferimento ai capitoli: 1, 2, 3, 4, 5, 6.

Vanno studiati, invece, sui materiali on-line del manuale, le seguenti parti: la parte introduttiva al volume primo (dal titolo "Il diritto nel processo civile e la sua evoluzione"), comprendente i capp. 1, 2, 3, 4; e il giudizio innanzi al giudice di pace, di cui al cap. 12 del volume 2°.

Ovvero, in alternativa

MANDRIOLI - CARRATTA, Diritto Processuale Civile, XXVII ed., Voll. I, II, III e IV, Giappichelli editore, Torino, 2019:

Voll. I e II per intero

Vol. III cap IX ;

Vol. IV 271-317; 389-402.

 

E' a discrezione dello studente lo studio delle note a piè pagina prive di titoletto.

 

Numero delle pagine 800, al netto delle note.

N.B. Con riferimento ai volumi di Mandrioli-Carratta va considerato che il numero delle pagine del manuale, da rapportare ai crediti formativi assegnati alla disciplina, va ridotto in misura percentuale del 35% considerato che gli studenti hanno facoltà di non studiare le note a piè di pagina, fatta sola eccezione per quelle dotate di titolo.

Prova in itinere

C. CONSOLO, Spiegazioni di diritto processuale civile, Voll. I, II, Giappichelli Editore, Torino, 2019.
Vol. I: da pag. 5 a pag. 172; da pag. 355 a pag. 512; da pag. 559 pag. 692;
Vol. II: da pag. 3 a pag. 161.

Gli argomenti della "parte indroduttiva" sono reperibili nell'appendice on line del manuale.

N.B. è discrezione dello studente studiare le parti in piccolo.

Numero pagine 360, con riferimento al testo da studiare.

In alternativa al sopra indicato manuale, gli studenti possono preparare l’esame servendosi del testo di C. MANDRIOLI-CARRATTA, Diritto processuale civile, XXVII edizione, Vol. I, Giappichelli editore, Torino, 2019.

Vol. I: per intero

Numero pagine 380, al netto delle note.


Altro materiale didattico

Il materiale didattico verrà fornito a lezione



Programmazione del corso

 ArgomentiRiferimenti testi
1Il diritto processuale civile come disciplina- Le fonti di regolamentazione dell'attività giurisdizionale civile 
2Il processo civile nella Costituzione repubblicana 
3Il codice di procedura civile del 1940-'42 
4Le fonti di regolamentazione del processo sovranazionale 
5I diversi tipi di attività giurisdizionale in ragione della funzione e della struttura 
6La funzione giurisdizionale di cognizione: l'azione di accertamento, di condanna e costitutiva 
7La nozione di giudicato sostanziale e formale 
8I limiti oggettivi e soggettivi del giudicato. I limiti cronologici del giudicato 
9La domanda e il potere di proporla 
10Le condizioni dell'azione 
11Il dovere decisorio del giudice e i suoi limiti. Il principio di corrispondenza tra il chiesto e il pronunciato 
12Eccezioni rilevabili d'ufficio e riservate alla parte 
13Il principio di disponibilità delle prove 
14Il principio di libera valutazione delle prove 
15La situazione giuridica globale del soggetto contro il quale è chiesta la tutela 
16Mere difese, eccezioni e domande riconvenzionali 
17Connessione, cumulo e concorso di azioni 
18La giurisdizione 
19I limiti della giurisdizione civile ordinaria per ragioni di materia 
20I limiti della giurisdizione italiana 
21Derogabilità della giurisdizione e rivelabilità del difetto di giurisdizione 
22La sentenza della Corte di cassazione n. 24883/2008 
23Il regolamento di giurisdizione 
24La translatio judicii e la perpetuatio jurisdictionis 
25La disciplina della competenza in senso "statico" 
26La disciplina della competenza in senso "dinamico" 
27Statuizioni sulla competenza e regolamento di competenza 
28Le modificazioni della competenza per ragioni di litispendenza, continenza o connessione 
29Segue: pregiudizialità, compensazione, riconvenzione e conseguenze di questi fenomeni sulla competenza 
30Connessione tra cause e pluralità di riti 
31Le garanzie dell'imparzialità del giudice, gli uffici complementari e gli ausiliari del giudice 
32Qualità di parte, capacità processuale, legittimazione processuale e rappresentanza processuale 
33I difensori di parte e i consulenti 
34Il processo litisconsortile: gli interventi 
35Litisconsorzio necessario e facoltativo 
36La successione nel processo e nel diritto controverso 
37Gli atti processuali e la loro nullità 
38La fase introduttiva del rito di cognizione ordinario 
39La fase d'istruzione in senso ampio e stretto 
40La fase di decisione 
41Le vicende anormali del processo: sospensione, interruzione ed estinsione 
42Le impugnazioni in generale 
43L'appello 
44Il ricorso per Cassazione 
45La revocazione 
46L'opposizione di terzo 
47Il rito cautelare uniforme  
48il rito sommario di cognizione  
49La mediazione e la negoziazione assistita 


Verifica dell'apprendimento


MODALITÀ DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO

Esame orale

La verifica dell’apprendimento potrà essere effettuata anche per via telematica, qualora le condizioni lo dovessero richiedere [Learning assessment may also be carried out on line, should the conditions require it].

L'esame sarà valutato secondo i seguenti criteri (Delibera Consiglio CdS 17 settembre 2018):


ESEMPI DI DOMANDE E/O ESERCIZI FREQUENTI

La tutela cognitiva di condanna

Giudicato formale e sostanziale

L'atto di domanda e la sua nullità

Le preclusioni nel processo di cognizione ordinario

Le prove tipiche

Carattere devolutivo dell'appello

Cassazione con e senza rinvio

Il procedimento cautelare uniforme

Il procedimento sommario di cognizione

Il tentativo di mediazione obbligatoria




Apri in formato Pdf English version