DIRITTO INTERNAZIONALE A - L

IUS/13 - 9 CFU - 1° semestre

Docente titolare dell'insegnamento

SALVATORE ANGELO ZAPPALA'


Obiettivi formativi

Conoscenza e comprensione
Lo studente che frequenta con assiduità e profitto il corso di diritto internazionale acquisisce le nozioni base del diritto internazionale.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Applica tali conoscenze alla soluzione di problemi pratici di primo livello (identificazione della norma applicabile, sua interpretazione e applicazione alla soluzione del caso concreto)
Autonomia di giudizio
Apposite sessioni di brain storming vengono predisposte per incoraggiare gli studenti a formarsi ed esprimere un giudizio autonomo
Abilità comunicative
Sono integrate nel corso alcune esercitazioni sulla prova scritta, con l’obiettivo di potenziare le capacità di comunicazione scritta del proprio pensiero
Capacità di apprendimento
Alla fine del corso lo studente è in condizioni di proseguire autonomamente lo studio dato che gli vengono mostrati i principali strumenti e fornite indicazioni su come utilizzarli.


Modalità di svolgimento dell'insegnamento

Lezioni frontali con coinvolgimento degli studenti in discussione su casi pratici e attualità internazionale .

In particolare, lo studente che frequenta con assiduità e profitto il corso di diritto internazionale acquisisce le nozioni base del diritto internazionale pubblico. Applica tali conoscenze alla soluzione di problemi pratici di primo livello (identificazione della norma applicabile, sua interpretazione e applicazione alla soluzione di un caso pratico).

Per il conseguimento dei predetti obiettivi formativi il corso si struttura in 54 ore di didattica frontale e partecipata, strutturato in 6 moduli (cfr. programmazione per maggiori dettagli sui temi trattati).

Qualora l'insegnamento venisse impartito in modalità mista o a distanza potranno essere introdotte le necessarie variazioni rispetto a quanto dichiarato in precedenza, al fine di rispettare il programma previsto e riportato nel syllabus.

Informazioni per studenti con disabilità e/o DSA
A garanzia di pari opportunità e nel rispetto delle leggi vigenti, gli studenti interessati possono chiedere un colloquio personale col docente in modo da programmare eventuali misure compensative e/o dispensative, in base agli obiettivi didattici ed alle specifiche esigenze.
È possibile rivolgersi anche al docente referente CInAP (Centro per l’integrazione Attiva e Partecipata - Servizi per le Disabilità e/o i DSA) del nostro Dipartimento, prof. Condorelli.


Prerequisiti richiesti

Per le propedeuticità formali consultare il regolamento didattico della coorte di riferimento disponibile nella pagina dedicata http://www.lex.unict.it/it/chi-siamo/regolamenti-didattici-del-corso-di-laurea-magistrale-ciclo-unico-giurisprudenza-lmg01

Utile ausilio alla migliore comprensione: elementi di storia contemporanea e generale conoscenza dell'attualità internazionale (ricavabile da consultazioni mezzi d'informazione).



Frequenza lezioni

Consigliata.



Contenuti del corso

Introduzione allo studio del diritto internazionale. Definizioni e principi fondamentali. Sovranità. Regole e valori nell'ordinamento internazionale.

Soggetti (Stati, insorti, movimenti di liberazione nazionale, organizzazioni internazionali, individui etc.).

Fonti (consuetudine, trattati, principi generali).

Diritto internazionale e diritto interno. Meccanismi di adattamento.

Violazione del diritto internazionale e strumenti di reazione: La responsabilità internazionale degli Stati e degli altri soggetti.

Il sistema della Carta delle Nazioni Unite e le regole sull'uso della forza armata.

Soluzione pacifica delle controversie.



Testi di riferimento

1. Natalino RONZITTI Diritto Internazionale (Torino, Giappichelli 2020)

oppure

2. Antonio CASSESE (a cura di Micaela Frulli), Diritto Internazionale (Bologna, Il Mulino 2017)

oppure

3.Benedetto CONFORTI a cura di Massimo Iovane) Diritto Internazionale (Napoli, Editoriale Scientifica 2021)


Altro materiale didattico

vedi la pagina di Studium



Programmazione del corso

 ArgomentiRiferimenti testi
1Introduzione e caratteri generali dell'ordinamento internazionaleCassese, capp. I e II pp. 1-63 
2I soggettiRonzitti capp. 1-7, pp. 13-176;  
3Le fontiRonzitti capp. 8 e 9, pp. 177-254; Cassese cap. X, p.253-268 
4AdattamentoRonzitti cap. 10, pp. 255-284; Cassese cap. XIII, pp. 319-344 
5Violazione del diritto internazionale e responsabilit√†Ronzitti capp. 11, 12, 13 e 14, pp. 283-434; Cassese capp. XV-XVI, pp. 363-424  
6Divieto di uso della forza armata e soluzione pacifica delle controversieRonzitti cap.15 e 16 pp. 435-502;  


Verifica dell'apprendimento


MODALITÀ DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO

MODALITÀ DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO
Prova scritta e successivo colloquio orale.

L'esame sarà valutato secondo i seguenti criteri (Delibera Consiglio CdS 17 settembre 2018):

La verifica dell’apprendimento potrà essere effettuata anche per via telematica, qualora le condizioni lo dovessero richiedere.


ESEMPI DI DOMANDE E/O ESERCIZI FREQUENTI

Possibili domande, a titolo meramente esemplificativo

- Insorti e movimenti di liberazione nazionale

- Il principio di autodeterminazione dei popoli

- Il principio di non ingerenza negli affari interni degli Stati

- Gli elementi della consuetudine internazionale

- Cause di invalidità dei trattati

- Codificazione del diritto internazionale

- Immunità degli Stati dalla giurisdizione

- Articolo 51 della Carta ONU e la nozione di legittima difesa

- Le contromisure

- La corte internazionale di giustizia

- La convenzione contro il genocidio del 1948

- La corte penale internazionale




Apri in formato Pdf English version