PSICOLOGIA DEI GRUPPI SOCIALI

M-PSI/05 - 7 CFU - 2° semestre

Docente titolare dell'insegnamento

ORAZIO LICCIARDELLO
Email: o.licciardello@unict.it
Edificio / Indirizzo: Via Biblioteca n.4 (Palazzo Ingrassia)
Telefono: 095-2508021
Orario ricevimento: martedi 0re 10-12; Mercoldì ore 10-12; Giovedì ore 10-12


Obiettivi formativi

Il corso è finalizzato a fornire agli studenti le conoscenze fondamentali relative: 1)al funzionamento dei gruppi sociali e dei gruppi psicologici, in particolare; 2)agli strumenti fondamentali della ricerca psicosociale; 3)alla rilevanza sociale e scientifica della Ricerca Azione


Frequenza lezioni

Frequenza Consigliata

Lezioni frontali o attività equivalenti: N.30 ore

Laboratori: N.12 ore



Contenuti del corso

Obiettivi

Il corso è finalizzato a fornire agli studenti le conoscenze fondamentali relative: 1)al funzionamento dei gruppi sociali e dei gruppi psicologici, in particolare; 2)agli strumenti fondamentali della ricerca psicosociale;3)alla rilevanza sociale e scientifica della Ricerca Azione.

Contenuti

I gruppi nell’accezione macro e micro: problemi epistemologici e ricadute applicative. Il gruppo micro sociologico: caratteristiche e rilevanza. Il piccolo gruppo psicologico: processi del divenire, qualità della leadership e funzionalità nei contesti formativi e nell’ambito della gestione/costruzione delle risorse umane. Il piccolo gruppo psicologico: dinamica della creatività e conflitto socio-cognitivo. Il piccolo gruppo e la formazione al “Saper Essere/Saper Fare” Gli strumenti fondamentali della ricerca-intervento: questioni epistemologiche e rilevanza del “Saper Essere/Saper Fare” del ricercatore. Gli strumenti e la dinamica della rilevazione/costruzione dei dati. Il rapporto tra strumenti, obiettivi della ricerca e contesti applicativi.



Testi di riferimento

A)Lezioni
Licciardello O. (2015), I Gruppi. Aspetti epistemologici e ricadute applicative, Angeli, Milano.
B)Testo da studiare per coloro che non frequentano il laboratorio:
Licciardello O., Damigella D (2009), Le “ricette” dell’integrazione, Bonanno Editore, Acireale-Roma (sino a pag.97).



Verifica dell'apprendimento


MODALITÀ DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO

Colloquio orale per la parte generale e relazione scritta per il laboratorio.

Criteri per l'assegnazione dei voti:

.Adeguatezza di espressione in merito ai contenuti ed al metodo

· Capacità di rielaborare le conoscenze

· Capacita di organizzare le conoscenze in funzione di obiettivi specifici

. Sistematicità di trattazione

·Ampiezza della consapevolezza tematica e correttezza lessicale

·Capacità di approfondimento critico

·Capacità di collegamento interdisciplinare

.Capacità di trasferire le conoscenze ai contesti operativi




Apri in formato Pdf English version