MICROBIOLOGIA - canale 3

MED/07 - 7 CFU - 1° semestre

Docente titolare dell'insegnamento

PIO MARIA FURNERI
Email: furneri@unict.it
Edificio / Indirizzo: Dip. Scienze Biomediche e Biotecnologiche BIOMETEC, Sez di Microbiologia, Torre Biologia F. Latteri, Via Santa Sofia, 97. 95123 Catania
Telefono: +39 0954781237
Orario ricevimento: tutti i giorni previo appuntamento


Obiettivi formativi

MICRORGANISMI e PARASSITI: L’INFEZIONE DELL’OSPITE

Individuare i diversi tipi di rapporto che microrganismi e parassiti umani determinano con l’ospite, differenziando il fenomeno “infezione” da quello “malattia”.

Correlare i meccanismi aggressivi di microrganismi e parassiti con i vari “tipi” di infezione e le lesioni patologiche indotte.

Analizzare i fattori critici che determinano il “contagio” e la diffusione di microrganismi e parassiti correlandoli con le relative peculiari caratteristiche biologiche.

Distinguere i diversi “tipi” di infezione virale; differenziare un’infezione virale da quella indotta da altri microrganismi e parassiti.

CARATTERISTICHE BIOLOGICHE ESSENZIALI DEI MICRORGANISMI e PARASSITI RESPONSABILI di INFEZIONI UMANE

Classificare i microrganismi e parassiti nell’ambito dei vari stadi di aggregazione della materia vivente (metazoi, procarioti, eucarioti, virus), correlando il grado di organizzazione con l’azione patogena.

Nell’ambito dell’organizzazione strutturale dei microrganismi e parassiti, individuare le strutture/funzioni necessarie per effettuare i processi metabolici e la replicazione e per determinare l’infezione/malattia nell’ospite.

Correlare il fenomeno della variazione e mutazione dei microrganismi e parassiti con l’azione patogena e la resistenza a sostanze antimicrobiche.

I MICRORGANISMI e L’AMBIENTE

Valutare il grado di resistenza (sopravvivenza) nell’ambiente di microorganismi e parassiti quale fattore critico per l’infezione dell’ospite.

IL CONTROLLO DELLE INFEZIONI

Chemioterapici:

Definire il principio della “tossicità selettiva” finalizzandolo all’uso terapeutico di sostanze antimicrobiche.

Descrivere e classificare i meccanismi inibitori, la sede d’azione, lo spettro d’azione di chemioantibiotici, antivirali, sostanze antifungine ed antiprotozoarie.

Indicare i presupposti biologici della chemio - antibiotico resistenza (genotipica e fenotipica) e della resistenza ad altri agenti antimicrobici (antivirali, antifungini, antiprotozoari).

Analizzare i limiti della chemioterapia antivirale in rapporto alle caratteristiche biologiche dei virus e patogenetiche dell’infezione virale.

Valutare le prospettive sperimentali di interferire sulle diverse funzioni di microrganismi e parassiti tramite sostanze inibenti.

Vaccini antimicrobici:

Definire la pratica vaccinale correlandola con la prevenzione delle infezioni dell’uomo ed eventualmente con la cura di una malattia infettiva (vaccinoprofilassi / vaccinoterapia).

Definire la pratica del trattamento con sieri immuni (sieroprofilassi e sieroterapia) correlandola con la prevenzione delle infezioni dell’uomo e con la cura di una malattia infettiva.

Indicare la composizione di un vaccino antimicrobico e di un siero immune.

Identificare il significato ed i limiti attuali della vaccinazione nel controllo (o eradicazione) delle infezioni batteriche e virali.

Valutare i risultati attuali e le prospettive sperimentali nel campo della profilassi delle infezioni da miceti e parassiti.

Elencare i principali vaccini antimicrobici attualmente in uso definendone le caratteristiche essenziali.

Identificare i limiti della vaccinazione con microrganismi interi (uccisi o attenuati) analizzando le prospettive teorico - applicative derivanti dall’uso dei nuovi vaccini ottenuti con metodiche di biologia molecolare.

MICRORGANISMI E PARASSITI RESPONSABILI di INFEZIONI UMANE

Individuare le più essenziali caratteristiche biologiche e l’azione patogena dei microrganismi e parassiti patogeni per l’uomo quale studio propedeutico alla Microbiologia clinica (C.I. di Medicina di laboratorio).

Analizzare criticamente e descrivere, per ogni “specie”: le vie di penetrazione nell’organismo, la diffusione differenziata nell’ospite infetto, la presenza di antigeni nei vari distretti dell’organismo (sangue, secreti, escreti) ai fini del “contagio” e della diagnosi di laboratorio.

Descrivere in sintesi le manifestazioni caratteristiche della singola malattia e le principali lesioni di organi ed apparati.

METODI DI STUDIO DEI MICRORGANISMI E PARASSITI UMANI

Individuare le diverse metodiche di laboratorio che consentono l’identificazione dell’agente responsabile di infezione e quelle necessarie all’approfondimento delle caratteristiche biologiche di microrganismi e parassiti umani.


Prerequisiti richiesti

Conoscenze di biologia cellulare, nozioni di base di chimica inorganica ed organica

Principali nozioni di anatomia



Frequenza lezioni

Obbligatoria



Contenuti del corso

Modulo di Batteriologia (3 CFU)

  1. Microrganismi e parassiti: l’infezione dell’ospite
    1. Rapporti microrganismo-ospite.
    2. La popolazione microbica normalmente residente nell’organismo umano.
    3. Caratteristiche essenziali e differenziali di batteri, virus, miceti, protozoi ed altri parassiti responsabili di infezioni nell’uomo.
    4. I meccanismi patogenetici dei microrganismi.
    5. Le diverse possibilità di contagio e diffusione delle infezioni.
    6. Il controllo delle infezioni: nozioni generali sulla prevenzione e sulla terapia antimicrobica
  2. La cellula procariotica
    1. Nozioni fondamentali di fisiologia microbica
    2. L’organizzazione della cellula batterica
      1. Struttura e funzioni della parete cellulare
      2. Componenti cellulari
      3. Componenti accessori (capsula, flagelli, pili)
      4. Il biofilm
      5. La spora
  3. La genetica batterica e la crescita cellulare
    1. Trasferimento dell’informazione genetica nei procarioti:
      1. La ricombinazione nei batteri: coniugazione, trasformazione e trasduzione
      2. Plasmidi ed elementi trasponibili.
    2. Il ciclo cellulare e la divisione batterica
  4. La patogenesi dell’infezione batterica
    1. Le fasi dell’infezione batterica
    2. Patogenicità e virulenza
    3. Meccanismi di patogenicità
    4. Tossine batteriche
    5. La risposta dell’ospite all’infezione batterica
  5. Il controllo dell’infezione
    1. Sterilizzazione, disinfezione e antisepsi
    2. I chemioterapici antimicrobici:
      1. Classificazione e caratteristiche dei principali gruppi
      2. Meccanismo d’azione
      3. L’antibiotico-resistenza
      4. Antibiogramma
    3. I vaccini
  6. I principi di diagnostica delle malattie batteriche
    1. Esame microscopico
    2. La diagnostica diretta
      1. Metodiche colturali
      2. Altri metodi
    3. La diagnostica indiretta:
      1. Metodi sierologici
  7. La batteriologia speciale (inquadramento tassonomico, caratteristiche principali, patogenicità, patologie infettive, possibilità di prevenzione, diagnostica e chemio antibioticoterapia)
    1. Caratteristiche principali di: Staphylococcus, Streptococcus, Enterococcus, Neisseria, Branhamella, Mycobacterium, Streptomyces, Nocardia, Actinomyces, Corynebacterium, Lactobacillus, Bartonella, Listeria, Gardnerella, Bacillus, Clostridium, Enterobacteriaceae, Haemophilus, Pasteurella, Vibrio, Legionella, Brucella, Bordetella, Acinetobacter, Pseudomonas, Bacteroides, Campylobacter, Helicobacter, Mycoplasma, Ureaplasma, Chlamydiaceae, Rickettsiales, Spirochetales

Modulo di Virologia (2 CFU)

  1. I virus e le strutture sub virali
    1. L’organizzazione delle particelle virali
    2. Replicazione dei virus
    3. Patogeni subvirali: prioni, viroidi e virusoidi
  2. La patogenesi dell’infezione virale
    1. Modalità di trasmissione
    2. Tipi d’infezione virale: infezione acuta ed infezione persistente (latente, lenta, cronica e citotrasformante)
    3. La risposta dell’ospite all’infezione virale
    4. Il sistema interferon
  3. Il controllo delle infezioni virali
    1. I chemioterapici antivirali
      1. Classificazione
      2. Meccanismo d’azione e resistenza
      3. Terapie combinate
    2. I vaccini
  4. I principi di diagnostica delle malattie virali
    1. Metodo colturale
    2. Metodi non colturali e molecolari
    3. Metodi sierologici
  5. Caratteristiche dei principali virus di interesse medico:
    1. Poxviridae, Herpesviridae, Adenoviridae, Papillomavirus e Polyomavirus umani, Parvoviridae, Paramyxoviridae, Orthomyxoviridae, Picornaviridae, Arenaviridae, Bunyaviridae, Caliciviridae, Coronaviridae, Filoviridae, Flaviridae, Reoviridae, retrovirus umani, Togaviridae e Rubivirus, Rhabdovirus, virus delle epatiti (HAV, HBV, HCV, HDV, HEV, HGV).

Modulo di Micologia e di Parassitologia (2 CFU)

  1. Funghi
    1. Caratteristiche dei funghi e loro metabolismo
      1. La cellula fungina
  2. Rapporti ospite-parassita.
    1. Meccanismi di patogenicità
      1. Micetismo
      2. Micotossicosi
      3. Micosi
    2. Patogenesi delle micosi
    3. Il dimorfismo
    4. Modalità d’infezione
    5. Origine, classificazione e descrizione delle micosi
    6. La difesa dell’ospite alle infezioni micotiche
  3. I funghi responsabili di micosi
    1. Patogeni primari: Dermatofiti, Dimorfi t.d.
    2. Patogeni opportunisti
      1. Lieviti: Candida, Cryptococcus, Malassezia,Trichosporon
      2. Funghi filamentosi: Aspergillus, Fusarium, Zigomiceti
    3. Funghi responsabili di micosi sottocutanee
  4. I farmaci antifungini
    1. Farmaci antifungini
      1. Classificazione
      2. Meccanismo d’azione e di resistenza
  5. I principi di diagnostica delle malattie da funghi
    1. Microscopia ed isolamento in coltura
    2. Metodi molecolari
    3. Metodi sierologici
  6. Parassiti
    1. Caratteristiche morfologiche e meccanismo dell’azione patogena.
    2. Caratteristiche essenziali e differenziali delle infezioni umane da protozoi ed altri parassiti dell’uomo.
    3. Le diverse possibilità di contagio e diffusione delle infezioni parassitarie umane.
    4. I principali parassiti di interesse medico
      1. Protozoi (Flagellati, Amebe, Coccidi, Microsporidi)
      2. Metazoi (Platelminti e Nematodi)
  7. Il controllo delle parassitosi
    1. I principali farmaci
    2. Vaccini
  8. Principi di diagnostica delle parassitosi
    1. Parassiti ematici
    2. Parassiti enterici e dell’apparato urinario
    3. Parassiti tissutali


Testi di riferimento

Edizioni più recenti

  1. Microbiologia Medica - Murray P. R., Rosenthal K.S., Pfaller M. A. - Casa Editrice EDRA
  2. Principi di microbiologia medica - Antonelli G., Clementi M., Pozzi G., Rossolini G.M. - Casa Editrice Ambrosiana
  3. Principi di microbiologia medica - La Placa M. Edises

Il libro contrassegnato con il numero 1 è quello annotato alle sezione "programmazione". Eventuali approfondimenti, non obbligatori, saranno segnalati nella sezione "programmazione"

Lo studente è comunque libero di scegliere qualsiasi altro libro di testo


Altro materiale didattico

Il materiale didattico a completamento di quanto non contenuto nei libri di riferimento è scaricabile nella pagina di Studium relativa al corso.



Programmazione del corso

 *ArgomentiRiferimenti testi
1*Microrganismi e parassiti: l’infezione dell’ospiteMurray Ed. VIII, cap. 1, 2 [integrazione non obbligatoria, ma consigliata: Prescott. Ed. VI, cap. 27, 32, 35] Antonelli III ed. Cap. 10 [integrazione non obbligatoria, ma consigliata: Prescott. Ed. VI, cap. 27, 32, 35] 
2*La cellula procarioticaMurray Ed. VIII, cap. 12. Antonelli III ed. cap. 2 e parte del 5 
3*La genetica batterica e la crescita cellulareMurray Ed. VIII, cap. 13 [integrazione non obbligatoria, ma consigliata: Prescott. Ed. VI, cap. 9-10]. Antonelli III ed. cap. 4, 5 [integrazione non obbligatoria, ma consigliata: Prescott. Ed. VI, cap. 9-10]. 
4*La patogenesi dell’infezione battericaMurray Ed. VIII, cap. 7, 8, 10, 14, 15 [integrazione non obbligatoria, ma consigliata: Prescott. Ed. VI, cap.32]. Antonelli IIl ed. cap. 6, 7 [integrazione non obbligatoria, ma consigliata: Prescott. Ed. VI, cap.32] 
5*Il controllo dell’infezioneMurray Ed. VIII, cap. 3, 11, 17. Antonelli III ed. cap 9, 33, 76 
6*I principi di diagnostica delle malattie battericheMurray Ed. VIII, cap. 4, 5, 6, 16. Antonelli III ed. cap. 8 
7*La batteriologia specialeMurray Ed. VIII, cap. dal 18° al 35°. Antonelli III ed. cap dal 11° al 31 
8*I virus e le strutture sub viraliMurray Ed. VIII, cap. 36, 56. Antonelli III ed. cap 34-36, 66 
9*La patogenesi dell’infezione viraleMurray Ed. VIII, cap. 37, 38. Antonelli III ed. 37-39, 65 
10*Il controllo delle infezioni viraliMurray Ed. VIII, cap. 40 (Appunti : Chemioterapia antivirale). Antonelli III ed. cap. 67-69 
11*I principi di diagnostica delle malattie viraliMurray Ed. VIII, cap. 39. Antonelli III Ed. cap. 40 
12*Caratteristiche dei principali virus di interesse medicoMurray Ed. VIII, cap. dal 41° al 55°. Antonelli III ed. cap dal 41° al 64° 
13*I FunghiMurray Ed. VIII, cap. 57. Antonelli III ed. cap. 71 
14*Rapporti ospite parassitaMurray Ed. VIII, cap. 58, 59. Antonelli III ed. vedi C-14 del Cap. 71 
15*I funghi responsabili di micosiMurray Ed. VIII, cap. dal 62° al 67°. Antonelli III ed. cap. 72 
16*I farmaci antifunginiMurray Ed. VIII, cap. 61. Antonelli III ed. cap 73 
17*I principi di diagnostica delle malattie da funghiMurray Ed. VIII, cap. 60 
18*I ParassitiMurray Ed. VIII, cap. 68-70, 73-77 (Prescott. Ed. VI, cap. 38). Antonelli III ed. cap 74 fino a D-56 
19*Il controllo delle parassitosiMurray Ed. VIII, cap. 72 (Appunti: Farmaci antiparassitari; Schemi trattamento malattie parassitarie; Tabelle di terapia delle parassitosi etc.) 
20*Principi di diagnostica delle parassitosiMurray Ed. VIII, cap. 71 
* Conoscenze minime irrinunciabili per il superamento dell'esame.

N.B. La conoscenza degli argomenti contrassegnati con l'asterisco è condizione necessaria ma non sufficiente per il superamento dell'esame. Rispondere in maniera sufficiente o anche più che sufficiente alle domande su tali argomenti non assicura, pertanto, il superamento dell'esame.


Verifica dell'apprendimento


MODALITÀ DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO

Esame orale con 5 domande. Per superare l’esame con diciotto bastano 3 risposte complete su 5.


PROVE IN ITINERE

Non sono previste


PROVE DI FINE CORSO

Non sono previste


ESEMPI DI DOMANDE E/O ESERCIZI FREQUENTI

Non previste




Apri in formato Pdf English version