TEORIA DEL MOVIMENTO UMANO E CHINESIOLOGIA

7 CFU - 1° semestre

Docenti titolari dell'insegnamento

CRISTINA TORNALI - Modulo TEORIA DEL MOVIMENTO UMANO - M-EDF/01 - 4 CFU
Email: cristinatornali@libero.it
Edificio / Indirizzo: Ed 4, stanza 11 piano secondo , Policlinico Universitario
Telefono: 3457756693 -095 3781381
Orario ricevimento: lunedi ore 11-12 su appuntamento
ROSSELLA LOPES - Modulo CHINESIOLOGIA - M-EDF/01 - 3 CFU
Email: rossellalopes@hotmail.com
Edificio / Indirizzo: Azieda Ospedaliera per l'Emergenza Cannizzaro CT EDIFICIO G
Telefono: 095-7264893
Orario ricevimento: LUNEDI ORE 11-13 previo appuntamtamento


Obiettivi formativi


Prerequisiti richiesti



Frequenza lezioni



Contenuti del corso



Testi di riferimento



Programmazione del corso

TEORIA DEL MOVIMENTO UMANO
 ArgomentiRiferimenti testi
1Basi neurofisiologiche e neuroanatomiche del movimento umano .Dal cervello alla placca motrice . Aree cerebrali e associative. Elaborazione e programmazione dell'atto motorio . Aree sensoriali . integrazione delle informazioni e regolazione del movimento . Fasi dello sviluppo motorio . Apprendimento motorio Schema corporeo Capacità di apprendimento : memoria e movimento Definizioni in ambito di Teoria del Movimento Umano. Il gesto . Capacità motorie Abilità motorie Capacità coordinative  
2Principali Caratteristiche delle lesioni dei sistemi neurofisiologicj centrali e perferici nell'ambito del movimento umano  
CHINESIOLOGIA
 ArgomentiRiferimenti testi
1CHINESIOLOGIA DEL RACHIDE E DEL TRONCO 
2IL RACHIDE NEL SUO INSIEME. Le curve del rachide nel loro insieme. La vertebra tipo. Divisioni funzionali del rachide. Gli elementi di connessione intervertebrale. Il disco intervertebrale. Comparazione fra le vertebre dei diversi distretti. La flesso-estensione, la flessione laterale, la rotazione del rachide nel suo insieme. Scoliosi. 
3IL RACHIDE CERVICALE. Il rachide cervicale nel suo insieme. Il rachide cervicale superiore, il rachide cervicale inferiore. Le vertebre atlante, epistrofeo. L'articolazione occipito-atlantoidea. Le articolazioni atlo-assoidee e atlo-odontoidee. I legamenti ed i movimenti del rachide cervicale. Forma di una vertebra cervicale. Equilibrio del capo sul rachide cervicale. I muscoli anteriori del rachide cervicale. I muscoli della nuca. I muscoli anteriori e laterali del tronco i muscoli posteriori del tronco. 
4IL RACHIDE DORSALE E I MUSCOLI DELLA RESPIRAZIONE. La vertebra dorsale tipo. Flesso-estensione e inclinazione laterale del rachide dorsale. Rotazione assiale del rachide dorsale. Le articolazioni costo-vertebrali. Le deformazioni del torace durante la respirazione. I muscoli della respirazione. Rapporto di antagonismo-sinergia fra il diaframma ed i muscoli addominali. 
5IL RACHIDE LOMBARE. Il rachide lombare nel suo insieme. Le vertebre lombari. Il sistema legamentoso a livello del rachide lombare. Flesso-estensione e inclinazione. Rotazione nel rachide lombare. I muscoli del tronco. I muscoli della parete addominale. Statica del rachide lombare in posizione eretta. 
6CHINESIOLOGIA DELL'ARTO INFERIORE. L'ANCA E LA CINTURA PELVICA. IL GINOCCHIO. LA CAVIGLIA. IL PIEDE.  
7La struttura e la funzione dell'anca. La capsula ed i legamenti. Le strutture di supporto situate all'interno e all'esterno dell'articolazione.  Muscoli flessori, estensori, abduttori, adduttori e rotatori. L'articolazione sacro-iliaca. I legamenti dell'articolazione sacro-iliaca. La nutazione e la contronutazione. 
8La struttura e la funzione del ginocchio. Capsula e legamenti. I menischi. I movimenti della rotula sul femore e sulla tibia. I legamenti collaterali. La stabilità antero-posteriore. I legamenti crociati. La stabilità del ginocchio in rotazione. I muscoli estensori, flessori e rotatori. 
9La struttura e la funzione della caviglia. I legamenti della tibio-tarsica. La stabilità antero-posteriore e traversa. Le articolazioni peroneo-tibiali. 
10La struttura e la funzione del piede. Le articolazioni prossimali: tibio-tarsica, sotto-astragalica, medio-tarsica. La dorsiflessione e la flessione plantare, l'adduzione e l'abduzione, l'inversione e l'eversione. Le articolazioni distali: tarso-mertatrsali, metarsofalangee, interfalangeee. La flessione e l'estensione, l'abduzione e l'adduzione delle dita. I muscoli della caviglia e del piede. Le volte plantari. 


Materiale didattico



Verifica dell'apprendimento


MODALITÀ DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO

DATE DEGLI APPELLI

PROVE IN ITINERE

PROVE DI FINE CORSO

ESEMPI DI DOMANDE E/O ESERCIZI FREQUENTI



Apri in formato Pdf English version