NEUROLOGIA DELLO SVILUPPO

MED/38 - 10 CFU - 1° semestre

Docente titolare dell'insegnamento

MARTINO RUGGIERI
Email: m.ruggieri@unict.it
Edificio / Indirizzo: Policlinico Universitario, Via S. Sofia, 78 - Edificio 2, Piano 1 (Pediatria)
Telefono: 0953781821 - 3385084769
Orario ricevimento: Martedì ore 11.00-13.00 / ogni giorno dietro appuntamento


Obiettivi formativi

La Neurologia dello sviluppo è la disciplina che si occupa dello sviluppo cognitivo, comportamentale e motorio e dei disturbi di tale sviluppo nel soggetto in età evolutiva [cioè nel periodo compreso tra le fasi che precedono la nascita e il completamento del processo di crescita staturale e di maturazione cognitiva (che termina all’età di 22-24 anni circa)].

In particolare questa disciplina si occupa di:

(a) Principi di anatomia, embriologia e fisiologia del sistema nervoso centrale e periferico del soggetto in età evolutiva;

(b) Sviluppo psicomotorio e comportamentale normale nel bambino: cioè di tutte quelle fasi di maturazione anatomica e funzionale del sistema nervoso durante l’età evolutiva attraverso le quali il bambino conquista le tappe che gli permetteranno lentamente di divenire autosufficiente dal punto di vista cognitivo, motorio, di pensiero, di azione, e del comportamento;

(c) Disturbi neurologici in età evolutiva: cioè di tutte le malattie che colpiscono il sistema nervoso centrale e periferico durante l’età evolutiva;

(d) Disturbi dello sviluppo cognitivo e neuropsicologico in età evolutiva: cioè di quei disturbi che colpiscono il sistema nervoso centrale prevalentemente nei suoi aspetti dell’intelligenza, dell’apprendimento, del linguaggio e del comportamento;

(e) Disturbi psichiatrici in età evolutiva: cioè di una parte di quelle affezioni che colpiscono il sistema nervoso centrale provocando prevalentemente (o unicamente) disturbi della sfera psichica.

L'obiettivo del corso è quello di formare lo studente ad una conoscenza dei principi di Neurologia dello sviluppo che vengono ritenuti fondamentali per tutti coloro che sono in contatto con il mondo del bambino e dell’adolescente e più in generale con il mondo giovanile e con i relativi problemi di salute mentale e neurologica ad esso legati.

La formazione viene articolata attraverso lo svolgimento dei 5 punti (a-e) sopra indicati mirando a formare delle basi di anatomia e fisiologia del sistema nervoso in età evolutiva per poi procedere con la trattazione (fisiopatologia) dei principali disturbi neurologici, della sfera cognitiva e comportamentale e psichaitrici nel bambino.


Prerequisiti richiesti

Vengono ritenute fondamentali le conoscenze di:

Tali conoscenze possono essere acquisite durante il corso di lezioni (durante ogni lezione verranno impartite nozioni di anatomia, fisiologia e genetica generali e relative alle specifiche patologie del sistema nervoso in età evolutiva) oppure attraverso lo studio dei capitoli appositamente dedicati a ciò nel libro/libri consigliato/i, oppure attraverso lo studio di altro materiale didattico che impartisca le stesse nozioni.



Frequenza lezioni

In considerazione dei temi trattati (es. basi di genetica e di biologia cellulare, fisiologia del sistema nervoso e patologie correlate) e della terminologia medica con la quale lo studente dovrà confrontarsi (nell’ambito delle lezioni sarà resa adatta alle conoscenze di base degli studenti ai quali è rivolto il corso), la frequenza è fortemente consigliata.

L'esperienza maturata nel corso degli ani con questo insegnamento dimostra che lo studente che riesce a frequentare il corso di lezioni è capace di sostenere l'esame con profitto, proprio perché i temi trattati necessitano di una conoscenza della terminologia di base e dei principi di anatomia, fisiologia e genetica del sistema nervoso che vengono continuamente impartiti durante le lezioni.



Contenuti del corso

Per permettere un’adeguata comprensione delle patologie neurologiche (e di parte di quelle psichiatriche) in età infantile, le lezioni sono articolate in modo tale da fornire in itinere gli elementi essenziali d’anatomia, embriologia e fisiologia del sistema nervoso centrale e periferico, illustrando poi le cause dei processi patologici, l’impatto sociale delle varie manifestazioni cliniche ed infine le principali conseguenze delle complicanze ed i principi generali di terapia. La scelta degli argomenti verte sulle condizioni mediche, neurologiche e psichiatriche che più frequentemente si possono presentare all’attenzione del personale in contatto con il mondo dell’infanzia o che più frequentemente vengono menzionate, a vario titolo, all’interno del mondo dell’infanzia. Verrà inoltre offerto un approfondimento delle nozioni riguardanti le modalità di crescita e sviluppo, non solo fisico, ma anche neurologico, cognitivo e comportamentale.

PROGRAMMA

PARTE GENERALE

1. Neurologia e psichiatria dello sviluppo attraverso i secoli

2. Cenni di anatomia del sistema nervoso

3. Cenni di genetica generale ed ereditarietà

4. Neurobiologia dello sviluppo

SVILUPPO PSICOMOTORIO DEL NEONATO E DEL BAMBINO

5. Neonato e bambino: parametri normali di sviluppo; principali tappe dello sviluppo psicomotorio; riflessi primitivi

6. Esame obiettivo neurologico nel bambino

PARTE SPECIALISTICA 1 [Neurologia dello sviluppo]

7. Malformazioni del sistema nervoso

8. Convulsioni ed epilessia

9. Disturbi parossistici non epilettici in età evolutiva

10. Cefalea e disturbi correlati

11. Paralisi cerebrale infantile e paraplegie spastiche ereditarie

12. Malattie cerebrovascolari [principi generali]

13. Malattie neuromuscolari [principi generali e forme specifiche]

14. Malattie neurometaboliche [principi generali]

15. Malattie neurodegenerative [principi generali]

16. Disturbi del movimento [movimenti generalizzati/general movements; ipocinesia/rigidità/Parkinsonismo; corea; ballismo; distonie; tic e sindrome di Tourette; tremori; mioclono; stereotipie; sindrome di Rett e fenotipi correlati]

17. Malattie immuno-mediate del sistema nervoso [encefalomielite acuta disseminata/ADEM; sclerosi multipla infantile e sindromi correlate; neuropatia acuta demielinizzante/sindrome di Guillain-Barré e sindromi correlate; poliradiculoneuropatie infiammatorie croniche demielinizzanti; sindromi miasteniche; sindromi paraneoplastiche; encefalite di Rasmussen]

18. Principali sindromi neurocutanee [neurofibromatosi; sclerosi tuberosa; sindromi con malformazioni e tumori vascolari; sindromi del nevo epidermico; altri mosaicismi neurocutanei] e malattie da alterazione del riparo del DNA

19. Enuresi: primaria e secondaria

20. Tumori del sistema nervoso [principi generali e manifestazioni cliniche quali segni di allerta]

PARTE SPECIALISTICA 2 [Disturbi dello sviluppo cognitivo e neuropsicologico]

21. Deficit cognitivi: ritardo mentale e fenotipi correlati

22. Sviluppo e patologia del linguaggio in età evolutiva

23. Disturbo da deficit d’attenzione con iperattività/impulsività

24. Disturbi specifici ed aspecifici dell’apprendimento [disturbo specifico della lettura o dislessia; disturbo dell’espressione scritta o disgrazia; disortografia; disturbo del calcolo o discalculia; disturbo dell’apprendimento non altrimenti specificato]

PARTE SPECIALISTICA 3 [Psichiatria dello sviluppo]

25. Disturbi del carattere e della personalità

26. Disturbi psicosomatici dell’età evolutiva

27. Disturbi pervasivi dello sviluppo e fenotipi con autismo

28. Disturbi della condotta

29. Disturbo da attaccamento alla figura materna/paterna

30. Sindrome di Munchausen per procura

31. Disturbi del sonno



Testi di riferimento

BASI BIOLOGICHE E FISIOPATOLOGIA DEL SISTEMA NERVOSO

Campbell. Biologia: Concetti e Collegamenti. Secondo Biennio. Biologia Molecolare e Corpo Umano. A cura di Cain, Dickey, Hogan, Jackson, Minorsky, Reece, Simon, Taylor, Urry, Wassermann. Milano: Pearson, 2015

 

NEUROLOGIA DELLO SVILUPPO

Ruggieri M - Franzoni E. Neurologia e psichiatria dello sviluppo. Milano: Elsevier/Masson, 2012

Questo libro, realizzato dal docente assieme al collega Emilio Franzoni. Docente e Direttore del Dipartimento di Neuropsichiatria Infantile dell'Università di Bologna, è stato realizzato appositamente per permettere anche a coloro che non possiedono le basi di conoscenza di un corso di laurea ad orientamento biologico o medico, di potere comprendere gli argomenti di patologia del sistema nervoso in età evolutiva. Il testo inoltre rispecchia i contenuti del corso.

Fabbro F. Neuropsichiatria infantile. Venezia: Carocci Editore, 2012

Questo libro contiene tutti gli argomenti svolti nel corso di neurologia dello sviluppo. Presenta contenuti molto sintetici per le sezioni di neurologia dello sviluppo. Presenta contenuti appropriati ed esposti in maniera molto semplice per le sezioni di patologia cognitiva, comportamentale e psichiatrica in età infantile.

IN PREPARAZIONE: Ruggieri M, in collaborazione con Minetti C, Falsaperla R, Verrotti A, Franzoni E. Neurologia Pediatrica. EDRA Edizioni, 2018

Testo appositamente preparato per gli studenti dei corsi di laurea in Medicina e per corsi di laurea non-medici.

Uscita prevista: 2° semestre 2018



Programmazione del corso

 *ArgomentiRiferimenti testi
1*Biologia molecolare del gene; Regolazione genica; principi di genetica e ereditarietàCampbell - Unità 1 e 2; Ruggieri-Franzoni - capitolo 2 
2*Neurobiologia dello sviluppoCampbell - Unità 11 e 12; Ruggieri-Franzoni . capitolo 3 
3*Sviluppo motorio, del linguaggio e sociale nel neonato e nel bambinoRuggieri-Franzoni - capitolo 4 
4*Esame obiettivo neurologico del bambinoRuggieri-Franzoni - capitolo 5 
5*Malformazioni del sistema nervoso centraleCampbell - Unità 10; Ruggieri-Franzoni - capitolo 8 
6*Neurologia fetale e neonataleRuggieri-Franzoni - capitolo 9 
7*EpilessieRuggieri-Franzoni - capitolo 10 
8*Eventi parossistici non epiletticiRuggieri-Franzoni - capitolo 11 
9*Cefalea e fenotipi correlatiRuggieri-Franzoni - capitolo 13 
10*Paralisi cerebrai infantiliRuggieri-Franzoni - capitolo 14 
11*Malattie cerebrovascolari, neurometaboliche e neurodegenerative [principi e definizioni]Ruggieri-Franzoni - capitolo 15, 17 e 18 
12* (malattie del secondo motoneurone, neuropatie, malattie della placca neuromuscolare, distrofie muscolariMalattie neuromuscolarialattie del secondo motoneurone, neuropatie, malattie della placca neuromuscolare, distrofie muscolariRuggieri-Franzoni - capitolo 16 
13*Disordini del movimentoRuggieri-Franzoni - capitolo 19 
14*Malattie immunomediate del sistema nervosoRuggieri-Franzoni - capitolo 21 
15*Malattie neurocutaneeRuggieri-Franzoni - capitolo 22 
16*EnuresiRuggieri-Franzoni - capitolo 24 
17*Tumori del sistema nervoso [definizioni; manifestazioni cliniche]Ruggieri-Franzoni - capitolo 27 
18*Disabilità intellettiva & fenotipi correlatiRuggieri-Franzoni - capitolo 28 
19*Disturbi del linguaggioRuggieri-Franzoni - capitolo 29 
20*Disturbo da deficit d'attenzione con iperattivitàRuggieri-Franzoni - capitolo 30 
21*Disturbi specifici dell'apprendimentoRuggieri-Franzoni - capitolo 31 
22*Distubri del comportamento alimentareRuggieri-Franzoni - capitolo 34 
23*Disturbi psicosomaticiRuggieri-Franzoni - capitolo 35 
24*Disturbi pervasivi dello sviluppo (disturbi dello spettro autistico) e fenotipi correlatiRuggieri-Franzoni - capitolo 36 
25*BalbuzieRuggieri-Franzoni - capitolo 37 
26*Disturbo ossessivo-compulsivoRuggieri-Franzoni - capitolo 38 
27*Sindrome di Munchausen e fenotipi correlatiRuggieri-Franzoni - capitolo 46 
28*Disturbi del sonnoRuggieri-Franzoni - capitolo 47 
* Conoscenze minime irrinunciabili per il superamento dell'esame.

N.B. La conoscenza degli argomenti contrassegnati con l'asterisco è condizione necessaria ma non sufficiente per il superamento dell'esame. Rispondere in maniera sufficiente o anche più che sufficiente alle domande su tali argomenti non assicura, pertanto, il superamento dell'esame.


Materiale didattico

vai a Studium



Verifica dell'apprendimento


MODALITÀ DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO

L’esame si volgerà in forma orale. Si richiede la conoscenza adeguata di tutti i contenuti proposti. Non sono richieste conoscenze specifiche delle sezioni tecniche specialistiche di tipo medico (es. esami di laboratorio, test strumentali) che fanno parte dei corsi di laurea di tipo biologico e medico. Bisognerà conoscere solo i principi generali delle terapie indicate in ogni singola patologia.


DATE DEGLI APPELLI

http://www.disfor.unict.it/corsi/l-19/esami?aa=118


PROVE IN ITINERE

Non vi saranno prove in itinere nell'anno accademico 2017-2018


PROVE DI FINE CORSO

Esame orale secondo le indicazioni riportate negli esempi di domande.

Si richiede la conoscenza adeguata di tutti i contenuti proposti: sono molto importanti le definizioni delle singole patologie (es. paralisi cerebrali infantili, disturbi specifici dell'apprendimento), cioè la conoscenza delle principali caratteristiche della malattia, le forme, le varianti ed i principali segni e sintomi


ESEMPI DI DOMANDE E/O ESERCIZI FREQUENTI

1. Cosa sono le paralisi cerebrali infantili (PCI)? Quante forme di PCI si conoscono? Quali sono i principali segni e sintomi associati non-motori? Qual è la storia naturale di queste forme?




Apri in formato Pdf English version