LINGUA FRANCESE: LINGUAGGI SETTORIALI

L-LIN/04 - 6 CFU - Insegnamento annuale

Docente titolare dell'insegnamento

LAURA GIURDANELLA
Email: laura.giurdanella@unict.it


Obiettivi formativi

Gli studenti dovranno essere in grado di riconoscere un testo di microlingua e collocarlo opportunamente nel settore specialistico di appartenenza; analizzarlo e coglierne gli elementi linguistici propri dei linguaggi specialistici; utilizzare le conoscenze acquisite per elaborare autonomamente un testo specialistico.


Modalità di svolgimento dell'insegnamento

Il corso sarà tenuto in lingua francese attraverso lezioni frontali, presentazioni e laboratori.

Qualora l'insegnamento venisse impartito in modalità mista o a distanza potranno essere introdotte le necessarie variazioni rispetto a quanto dichiarato in precedenza, al fine di rispettare il programma previsto e riportato nel syllabus.


Prerequisiti richiesti

Conoscenza della lingua francese livello B1-B2 del QCER.



Frequenza lezioni

Facoltativa



Contenuti del corso

Il corso, in una sua prima parte, vuole fornire un quadro generale dei linguaggi settoriali in lingua francese a partire dalle questioni epistemologiche in prospettiva diacronica e dall’inquadramento teorico della disciplina, per poi procedere a uno studio degli aspetti linguistici di variazione lessicale, morfosintattica e testuale. In un secondo momento, si introdurranno nozioni di linguistica dei corpora in quanto disciplina emergente in grado di fornire metodologie e strumenti utili per uno studio sistematico dei linguaggi settoriali. Saranno poi analizzati testi prodotti in diversi ambiti e settori, quali il français juridique, il français des affaires, il français de la diplomatie et des relations internationales, il français du tourisme e il français des sciences et techniques, e introdotti elementi di traduzione specialistica.



Testi di riferimento

Per una progressione coerente degli argomenti, si consiglia di studiare i manuali e i saggi nell’ordine in cui sono presentati in bibliografia.

 

1. Langues spécialisées entre épistémologie et linguistique

2. Les langues spécialisées et la linguistique de corpus

3. Analyse des textes spécialisés

 

4. Préparation à la traduction spécialisée

 

Si ricorda che, ai sensi dell’art. 171 della legge 22 aprile 1941, n. 633 e successive disposizioni, fotocopiare libri in commercio, in misura superiore al 15% del volume o del fascicolo di rivista, è reato penale.

Per ulteriori informazioni sui vincoli e sulle sanzioni all’uso illecito di fotocopie, è possibile consultare le Linee guida sulla gestione dei diritti d’autore nelle università (a cura della Associazione Italiana per i Diritti di Riproduzione delle opere dell’ingegno - AIDRO).

I testi di riferimento possono essere consultati in Biblioteca.


Altro materiale didattico

Altri materiali per lo studio e l'approfondimento dei contenuti trattati durante il corso potranno essere forniti attraverso la piattaforma Studium.



Verifica dell'apprendimento


MODALITÀ DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO

Prova in itinere scritta sul Modulo 3

Prova in itinere orale sul Modulo 2

Prova orale

La prova in itinere scritta consiste nell’analisi di un testo microlinguistico (sotto forma di commentaire) di uno dei settori specialistici trattati, sulla base delle conoscenze acquisite e applicate durante il corso.

La prova in itinere orale prevede l’applicazione dei principi di linguistica dei corpora a uno degli ambiti microlinguistici esplorati.

La prova orale verte sulle questioni teoriche presenti in bibliografia.

Per la valutazione dell’esame si terrà conto della padronanza dei contenuti e delle competenze acquisite, dell’accuratezza linguistica e proprietà lessicale, nonché della capacità argomentativa dimostrata dal candidato.

La verifica dell'apprendimento potrà essere effettuata anche per via telematica, qualora le condizioni lo dovessero richiedere.




Apri in formato Pdf English version