SCIENZE DELLA PREVENZIONE DEI SERVIZI SANITARI

7 CFU - 2° semestre

Docenti titolari dell'insegnamento

STEFANO PALMUCCI - Modulo DIAGNOSTICA PER IMMAGINI E RADIOTERAPIA - MED/36 - 2 CFU
Email: spalmucci@unict.it
Edificio / Indirizzo: Edificio 1, piano 0, AOU Policlinico-Vittorio Emanuele, Via Santa Sofia 78 95123 Catania
Telefono: 0953781769
Orario ricevimento: Giovedì ore 14 30-15 30
MARGHERITA FERRANTE - Modulo IGIENE GENERALE E APPLICATA - MED/42 - 3 CFU
Email: marfer@unict.it
Edificio / Indirizzo: Comparto 10, Edificio C, II piano/Via S. Sofia 87, 95123 Catania
Telefono: 0953782186
Orario ricevimento: Lunedì dalle 09:00 alle 11:00, Venerdì dalle 09:00 alle 14:00 Comparto 10, Edificio C, II piano, St. 10C/02/020
ANTONIO CRISTALDI - Modulo IGIENE DELL'AMBIENTE E DEGLI ALIMENTI - MED/42 - 2 CFU
Email: antonio.cristaldi@unict.it
Edificio / Indirizzo: Dipartimento G.F. Ingrassia, Via S. Sofia, 87 - 95123 Catania, Comparto 10, Edificio C, piano terra
Telefono: 095 3782133
Orario ricevimento: Martedì e Giovedì dalle ore 12,00 alle 13,00


Obiettivi formativi


Modalità di svolgimento dell'insegnamento


Prerequisiti richiesti



Frequenza lezioni



Contenuti del corso



Testi di riferimento


Altro materiale didattico



Programmazione del corso

DIAGNOSTICA PER IMMAGINI E RADIOTERAPIA
 ArgomentiRiferimenti testi
1Diagnostica per immagini (radioprotezione, principio di giustificazione e ottimizzazione, radiobiologia, effetti stocastici e deterministici)slides 
2Principali metodiche di imagingCompendio di Radiologia” di Roberto Passariello e Giovanni Simonetti Editore Idelson – Gnocchi. 
3effetto fotoelettrico ed effetto Compton, ionizzazione da radiazione neutra e non 
4Produzione di raggi X (definizione e schema di tubo radiogeno) 
5Principi di funzionamento della TC spirale multidetettore; classificazione delle apparecchiature TC 
6Impiego del mdc (classificazione dei mdc, reazioni avverse, uso del mdc iodato in TC, uso del gadolinio); preparazione del Paziente alla somministrazione del mdc; linee guida e raccomandazioni per la somministrazione del mdcslides; linee guida ESUR (European Society of Urogenital Radiology) 
7Principi e apparecchiature di ecografia; principali applicazioni (ecografia materno-fetale, ecografia transfontanellare); impedenza ed ultrasuoni (assorbimento, riflessione, rifrazione, diffusione); effetti degli ultrasuoni nei tessuti 
8Principi e apparecchiature di RM; controindicazioni assolute e relative per il paziente 
9Iter diagnostico di principali patologie dell’apparato respiratorio: (PNX, trauma, emottisi, polmoniti, neoplasie); semeiotica RX e TC di un consolidamento polmonare 
10Iter diagnostico di principali patologie dell’apparato digerente: (colica biliare, ittero ostruttivo, colecistite, appendicite); diagnostica per immagini nella valutazione delle MICI 
11RX diretta addome in urgenza (semeiotica RX occlusione/perforazione) 
12Iter diagnostico di principali patologie dell’apparato uro-genitale: (litiasi urinaria, patologia neoplastiche e non della vescica, prostata, patologie ovariche, patologie scrotali); varicocele 
13Diagnostica per immagini per lo studio delle principali patologie del SNC (ematoma, ictus, ESA, aneurismi) 
14Principali applicazioni di radioterapia e medicina nucleareSlides 
IGIENE GENERALE E APPLICATA
 ArgomentiRiferimenti testi
1Definizione di Igiene. Demografia. Epidemiologia. Prevenzione. Epidemiologia e Prevenzione delle Malattie infettive. Epidemiologia e Prevenzione delle Malattie cronico-degenerative. Epidemiologia applicata all’ambiente.Testo 1 Capitolo1; Testo 2 Capitolo 3 
2Epidemiologia e Prevenzione delle Malattie infettive.Testo 1 Capitolo 5.e Capitolo 5.10. 
3Prevenzione delle malattie infettive più diffuse.Testo 1 Capitolo2 
4Epidemiologia e Prevenzione delle Malattie cronico-degenerative.Testo 1 Capitolo 6 
5Prevenzione delle malattie cardiovascolari.Testo 1 capitolo 6.10 
6Prevenzione de diabete.Testo 1 capitolo 7. 
7Prevenzione delle BPCO.Testo 1 capitolo 8. 
8Prevenzione dei tumori.Testo 1 capitolo 9. 
9Epidemiologia applicata all’ambiente. Prevenzione ambientale: studio e risanamento dell’ambiente con riferimento ai rapporti con la salute. Testo 2 Capitolo1 e Capitolo 3. 
IGIENE DELL'AMBIENTE E DEGLI ALIMENTI
 ArgomentiRiferimenti testi
1Politiche ambientali e tutela della salute. Cenni di Epidemiologia ambientale e valutazione del rischio. L’inquinamento dell’aria e la salute pubblica. Principali indicatori della qualità dell’aria (monossido di carbonio, ossidi di zolfo, ossidi di azoto, idrocarburi policiclici aromatici, diossine e policlorobifenili). Testo 1, 2 e 3; slide. 
2Cenni sull’attuale quadro normativo inerente la qualità dell’aria. Il particolato come indicatore della qualità dell’aria. L’inquinamento indoor, contaminanti chimici, fisici e biologici, microclima, effetti sulla salute e sul comfort ambientale.Testo 1, 2 e 3; slide. 
3Inquinamento dell’acqua e salute pubblica. Caratteristiche chimico-fisico e microbiologiche dell'acqua destinato al consumo umano. D. Lgs. 31/01 e processi di potabilizzazione.Testo 1 e 2; slide. 
4Inquinamento dei corpi idrici, principali contaminanti delle acque. Epidemiologia delle malattie idrodiffuse. I virus nelle risorse idriche.Testo 1 e 2; slide. 
5L’inquinamento del suolo. Principali indicatori della qualità del suolo (pesticidi, metalli pesanti, idrocarburi policiclici aromatici). Il decreto legislativo 152/06. La gestione dei rifiuti e la salute pubblica. Smaltimento dei rifiuti solidi e la salute umana. Effetti sulla salute derivanti dalla presenza di una discarica. L’attività dei termovalorizzatori e i potenziali effetti sanitari.Testo 1 e 2; slide. 
6L’inquinamento acustico. Definizione e caratteristiche del rumore. Il rumore negli ambienti di vita e di lavoro. Effetti dannosi dell’inquinamento acustico sulla salute e protezione contro il rumore. Le radiazioni ionizzanti. Definizione e principali effetti sulla salute umana. Igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro. Gli infortuni e le malattie professionali. La prevenzione nei luoghi di lavoro.Testo 1; slide. 
7Igiene degli alimenti e della nutrizione. La sicurezza alimentare. Conservazione degli alimenti. Il sistema HACCP. Il rischio legato al consumo di alimenti.Testo 1; slide. 


Verifica dell'apprendimento


MODALITÀ DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO

ESEMPI DI DOMANDE E/O ESERCIZI FREQUENTI



Apri in formato Pdf English version