PEDAGOGIA SPECIALE

M-PED/03 - 8 CFU - 1° semestre

Docenti titolari dell'insegnamento

PAOLINA MULE'
Email: pamule@unict.it
Edificio / Indirizzo: Via Vittorio Emanuele n. 49
Telefono: 0957347234
Orario ricevimento: Mercoledì 10.00 - 12.00
VALENTINA PERCIAVALLE
Email: valentinaperciavalle@unict.it
Edificio / Indirizzo: Palazzo Ingrassia via Biblioteca 4 Catania
Telefono: 095 2508011 centralino
Orario ricevimento: giovedì ore 18


Obiettivi formativi

Il corso mira a raggiungere i seguenti obiettivi formativi:

- conoscere i fondamentali della pedagogia speciale;

- conoscere il passaggio dalla pedagogia emendativa alla pedagogia speciale;

- avere contezza della nascita della pedagogia speciale e delle figure principali di riferimento;

- conoscere le normative più significative sulla disabilità;

- conoscere il dibattito di riferimento a livello terminologico circa i costrutti di inserimento, integrazione e inclusione formativa e sociale;

- avere contezza della progettazione formativa inclusiva

- conoscere le tappe principali del progetto di vita della persona con disabilità

- conoscere la riflessione riguardo ai temi dell'autonomia e indipendenza del disabile bambino e adulto;

- analizzare le tappe della progettazione di percorsi educativi in contesto scolastico ed extrascolastico

- analizzare il ruolo delle istituzioni: la disabilità e il ruolo della famiglia;

- conoscere il dibattito sull'alternanza formativa e l’ identità professionale dei disabili di scuola secondaria di II^ grado;

- conoscere le linee programmatiche del progetto l’alternanza formativa e l’identità professionale dei disabili di scuola secondaria di II^ grado;

- Analizzare i risultati dell’indagine; alternanza scuola-lavoro e disabilità: nuove ricerche pedagogiche per una scuola che cambia;

- conoscere il ruolo del docente promotore dell'inclusione formativa e sociale;

- analizzare i DSA e glinterventi principali: la prospettiva psicologica e sociologica.


Modalità di svolgimento dell'insegnamento

L'insegnamento si svolgerà attraverso lezioni frontali, lavori di gruppo, simulate e analisi di problem solving.

 

"Qualora l'insegnamento venisse impartito in modalità mista o a distanza potranno essere introdotte le necessarie variazioni rispetto a quanto dichiarato in precedenza, al fine di rispettare il programma previsto e riportato nel syllabus"


Prerequisiti richiesti

Conoscere gli elementi di base che caratterizzano della pedagogia in ordine al suo oggetto specifico d'indagine e le metodologie ad essa sottese.



Frequenza lezioni

La frequenza è obbligatoria per il 50 % come da Regolamento.



Contenuti del corso

I contenuti vertono su:

- La nascita della pedagogia speciale

- Rapporto pedagogia generale e pedagogia speciale

- Dall’emarginazione all’inclusione

- La prospettiva di Montessori; La progettazione formativa inclusiva

- Riflessione terminologica e modelli di integrazione/inclusione di riferimento

- Il progetto di vita della persona con disabilità

- L'educazione all'autonomia e l'inserimento sociale e lavorativo dei disabili con sindrome di Down

- La progettazione di percorsi educativi in contesto scolastico ed extrascolastico

- La legislazione sulla pedagogia speciale; il ruolo delle istituzioni; la disabilità e il ruolo della famiglia;

- L’alternanza formativa e l’ identità professionale dei disabili di scuola secondaria di II^ grado;

- La progettazione esistenziale del disabile; verso l’autonomia del disabile;

- Le linee programmatiche del progetto l’alternanza formativa e l’identità professionale dei disabili di scuola secondaria di II^ grado;

- Analisi e interpretazione pedagogica dei risultati dell’indagine; alternanza scuola-lavoro e disabilità: nuove ricerche pedagogiche per una scuola che cambia;

- La progettazione della ricerca e determinazione del campione; i dispositivi di rilevazione e modalità di somministrazione; gli strumenti e le tecniche di analisi; gli esiti della ricerca;

- Il ruolo del docente promotore dell'inclusione formativa e sociale;

- DSA e interventi: la prospettiva psicologica e sociologica.



Testi di riferimento

1) P. Mulè, Alternanza formativa e identità professionale dei disabili nella scuola secondaria di II grado, Cooperativa sociale Ragazzi In Volo a.r.l. Onlus, Ragusa- Catania, 2018

2) L. D'Alonzo, Pedagogia speciale per l'inclusione, Scholé, Brescia 2018

3) P. Mulè, a cura di, Il docente promotore dell'inclusione formativa e sociale, Pensa Multimedia, Lecce 2016


Altro materiale didattico

La consegna del materiale didattico: Slides, studi di caso, avviene tramite la piattaforma STUDIUM/ Teams



Programmazione del corso

 ArgomentiRiferimenti testi
1 La nascita della pedagogia specialeP. Mulè, a cura di, L'Alternanza formativa e l'identità professionale degli studenti disabili della Scuola secondaria di II grado, Cooperativa sociale Ragazzi In Volo a.r.l. Onlus, Ragusa- Catania, 2018 
2Rapporto pedagogia generale e pedagogia specialeP. Mulè, a cura di, L'Alternanza formativa e l'identità professionale degli studenti disabili della Scuola secondaria di II grado, Cooperativa sociale Ragazzi In Volo a.r.l. Onlus, Ragusa- Catania, 2018 
3Dall’emarginazione all’inclusioneP. Mulè, a cura di, L'Alternanza formativa e l'identità professionale degli studenti disabili della Scuola secondaria di II grado, Cooperativa sociale Ragazzi In Volo a.r.l. Onlus, Ragusa- Catania, 2018 
4La prospettiva di Montessori; La progettazione formativa inclusivaP. Mulè, a cura di, L'Alternanza formativa e l'identità professionale degli studenti disabili della Scuola secondaria di II grado, Cooperativa sociale Ragazzi In Volo a.r.l. Onlus, Ragusa- Catania, 2018 
5Riflessione terminologica e modelli di integrazione/inclusione di riferimentoP. Mulè, a cura di, L'Alternanza formativa e l'identità professionale degli studenti disabili della Scuola secondaria di II grado, Cooperativa sociale Ragazzi In Volo a.r.l. Onlus, Ragusa- Catania, 2018 
6Il progetto di vita della persona con disabilitàP. Mulè, a cura di, L'Alternanza formativa e l'identità professionale degli studenti disabili della Scuola secondaria di II grado, Cooperativa sociale Ragazzi In Volo a.r.l. Onlus, Ragusa- Catania, 2018 
7L'educazione all'autonomia e l'inserimento sociale e lavorativo dei disabili con sindrome di DownP. Mulè, a cura di, L'Alternanza formativa e l'identità professionale degli studenti disabili della Scuola secondaria di II grado, Cooperativa sociale Ragazzi In Volo a.r.l. Onlus, Ragusa- Catania, 2018 
8La progettazione di percorsi educativi in contesto scolastico ed extrascolasticoP. Mulè, a cura di, L'Alternanza formativa e l'identità professionale degli studenti disabili della Scuola secondaria di II grado, Cooperativa sociale Ragazzi In Volo a.r.l. Onlus, Ragusa- Catania, 2018 
9La legislazione sulla pedagogia speciale; il ruolo delle istituzioni; la disabilità e il ruolo della famiglia;P. Mulè, a cura di, L'Alternanza formativa e l'identità professionale degli studenti disabili della Scuola secondaria di II grado, Cooperativa sociale Ragazzi In Volo a.r.l. Onlus, Ragusa- Catania, 2018 
10L’alternanza formativa e l’ identità professionale dei disabili di scuola secondaria di II^ grado;P. Mulè, a cura di, L'Alternanza formativa e l'identità professionale degli studenti disabili della Scuola secondaria di II grado, Cooperativa sociale Ragazzi In Volo a.r.l. Onlus, Ragusa- Catania, 2018 
11La progettazione esistenziale del disabile; verso l’autonomia del disabile;P. Mulè, a cura di, L'Alternanza formativa e l'identità professionale degli studenti disabili della Scuola secondaria di II grado, Cooperativa sociale Ragazzi In Volo a.r.l. Onlus, Ragusa- Catania, 2018 
12Le linee programmatiche del progetto l’alternanza formativa e l’identità professionale dei disabili di scuola secondaria di II^ grado;P. Mulè, a cura di, L'Alternanza formativa e l'identità professionale degli studenti disabili della Scuola secondaria di II grado, Cooperativa sociale Ragazzi In Volo a.r.l. Onlus, Ragusa- Catania, 2018 
13Analisi e interpretazione pedagogica dei risultati dell’indagine; alternanza scuola-lavoro e disabilità: nuove ricerche pedagogiche per una scuola che cambia;P. Mulè, a cura di, L'Alternanza formativa e l'identità professionale degli studenti disabili della Scuola secondaria di II grado, Cooperativa sociale Ragazzi In Volo a.r.l. Onlus, Ragusa- Catania, 2018 
14Il ruolo del docente promotore dell'inclusione formativa e sociale;P. Mulè, Il docente promotore dell'inclusione formativa e sociale, Pensa Multimedia, Lecce 2016 
15La pedagogia generale e la pedagogia specialeP. Mulè, Il docente promotore dell'inclusione formativa e sociale, Pensa Multimedia, Lecce 2016 
16La differenza tra integrazione e riconoscimentoP. Mulè, Il docente promotore dell'inclusione formativa e sociale, Pensa Multimedia, Lecce 2016 
17Integrazione e inclusione scolastica come diritto sociale.P. Mulè, Il docente promotore dell'inclusione formativa e sociale, Pensa Multimedia, Lecce 2016 
18Interventi educativi e inclusione formativa e socialeP. Mulè, Il docente promotore dell'inclusione formativa e sociale, Pensa Multimedia, Lecce 2016 
19 Riflessioni pedagogiche sull'ICFP. Mulè, Il docente promotore dell'inclusione formativa e sociale, Pensa Multimedia, Lecce 2016 
20Strumenti e metodi per l'individuazione delle capacità e per lo sviluppo delle competenze dei soggetti disabiliP. Mulè, Il docente promotore dell'inclusione formativa e sociale, Pensa Multimedia, Lecce 2016 
21Strumenti e metodi per l'individuazione delle capacità e per lo sviluppo delle competenze dei soggetti disabili. La prospettiva sociologicaP. Mulè, Il docente promotore dell'inclusione formativa e sociale, Pensa Multimedia, Lecce 2016 
22L'autonomia e l'indipendenza del disabile bambino e sdultoLuigi 'Alonzo, Pedagogia speciale per l'inclusione, Scholè, Brescia 2018 
23Il progetto di vitaLuigi 'Alonzo, Pedagogia speciale per l'inclusione, Scholè, Brescia 2018 
24Il percorso lavorativoLuigi 'Alonzo, Pedagogia speciale per l'inclusione, Scholè, Brescia 2018 
25La preparazione alla vitaLuigi 'Alonzo, Pedagogia speciale per l'inclusione, Scholè, Brescia 2018 
26I fattori scolastici nell’educazione del soggetto problematicoLuigi 'Alonzo, Pedagogia speciale per l'inclusione, Scholè, Brescia 2018 
27La questione demotivazionale nel soggetto problematicoLuigi 'Alonzo, Pedagogia speciale per l'inclusione, Scholè, Brescia 2018 
28La gestione del soggetto problematico in classe,Luigi 'Alonzo, Pedagogia speciale per l'inclusione, Scholè, Brescia 2018 


Verifica dell'apprendimento


MODALITÀ DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO

E’ prevista una verifica in itinere che si espleta in una data concordata con gli studenti che seguono. La prova consiste in lavori di gruppo sulle tematiche trattate che vengono presentate oralmente dai gruppi attraverso modalità diverse: relazioni, presentazioni in p.p. e mappe concettuali.

La verifica finale sarà orale.

 

"La verifica dell’apprendimento potrà essere effettuata anche per via telematica, qualora le condizioni lo dovessero richiedere"

"Learning assessment may also be carried out on line, should the conditions require it".


ESEMPI DI DOMANDE E/O ESERCIZI FREQUENTI

Differenza che c'è tra inserimento, integrazione e inclusione?

Qual è l'oggetto d'indagine della pedagogia speciale?

Quando nasce la pedagogia speciale?

Qual è la differenza tra pedagogia generale e pedagogia speciale?

Qual è la prima normativa che abroga le classi differenziali e le scuole speciali?

Qual è la legge che focalizza l'attenzione sull'integrazione scolastica, sociale e lavorativa?

Quali sono gli strumenti della L. 104/92?

Quali sono i principi insiti nell'Atto di Indirizzo del 1999?

Conosce le differenze presenti nei Decreti legislatici 66/2017 e 96/2019?

Conoscere le tappe significative del PEI?

Che cosa intendiamo con il concetto di persona?

Chi sono stati i pionieri della pedagogia speciale?

Che cosa s'intende per progetto di vita?




Apri in formato Pdf English version