CITOLOGIA E ISTOLOGIA - canale 1

BIO/06 - 9 CFU - 1° semestre

Docente titolare dell'insegnamento

FULVIA SINATRA
Email: sinatra@unict.it
Edificio / Indirizzo: Dipartimento di Scienze Biomediche e Biotecnologiche Comparto 10 Edificio C via Santa Sofia 87 Catania
Telefono: 095 3782130
Orario ricevimento: Da concordare via mail con gli studenti


Obiettivi formativi

Conoscenza delle caratteristiche biologiche e chimiche della materia vivente e dei suoi livelli di organizzazione. Acquisizione delle conoscenze di base sulla organizzazione strutturale della cellula eucariotica, del significato funzionale e delle relazioni tra i differenti organuli cellulari. Acquisizione delle conoscenze relative all’organizzazione morfologica e funzionale dei tessuti animali tale da consentire agli studenti una sufficiente capacità di analisi critica ed interpretazione di preparati di microscopia ottica ed elettronica.


Modalità di svolgimento dell'insegnamento

Le lezioni riguardanti la Citologia saranno frontali, mentre le lezioni di Istologia verranno svolte sia frontalmente (caratteristiche generali del tessuto) che con esercitazioni pratiche relative all'osservazione ed al riconoscimento al microscopio ottico di preparati istologici


Prerequisiti richiesti

Conoscenza dell’organizzazione elementare della materia vivente: virus, cellula procariotica, cellula eucariotica; dei principi generali di Fisica con particolare riferimento a: diffusione dei gas e fenomeni ottici; di Chimica generale ed inorganica ed organica, con particolare riferimento a: legami chimici, ioni, acidi, basi, sali, soluzioni vere e soluzioni colloidali, principali classi di molecole organiche.



Frequenza lezioni

La frequenza alle lezioni è fortemente consigliata in particolare per le esercitazioni di microscopia ottica; è comunque richiesta per poter partecipare alle prove in itinere.



Contenuti del corso

CITOLOGIA (CFU 6)

Caratteristiche biologiche della materia vivente. Aspetti biologici delle componenti inorganiche ed organiche della materia vivente: acqua, sali minerali, glucidi, lipidi, protidi, acidi nucleici. Cenni sui livelli di organizzazione della materia vivente. La cellula eucariotica animale. - La membrana plasmatica. Rivestimenti esterni. Le differenziazioni della membrana plasmatica: microvilli, ciglia e flagelli, sistemi di giunzione, membrana basale. - Il citoplasma: ialoplasma; ribosomi; reticolo endoplasmatico granulare e agranulare o liscio; apparato del Golgi; lisosomi; perossisomi; mitocondri; inclusioni citoplasmatiche; sostanze di riserva; pigmenti; il citoscheletro ed i suoi costituenti; l'apparato della sfera. Endocitosi ed esocitosi. - Il nucleo ed i suoi costituenti: la parete nucleare; il nucleoplasma; organizzazione e funzioni della cromatina; i cromosomi; il nucleolo. Attività funzionale del nucleo: fase G1, S, G2 (cenni su: trascrizione, sintesi proteica, duplicazione del DNA). La divisione cellulare: mitosi, meiosi e gametogenesi (generalità).

METODI E STRUMENTI DI INDAGINE (CFU 1)

Osservazione diretta di cellule e tessuti viventi. - Allestimento di preparati permanenti. - Le principali colorazioni istologiche. - Principi generali di citochimica ed istochimica. Microscopi ottici ed elettronici: principi di funzionamento e loro impiego in biologia.

ISTOLOGIA (CFU 1 + 1)

I tessuti animali: classificazione e riconoscimento. - I tessuti epiteliali di rivestimento: caratteristiche generali e classificazione. - Epiteli ghiandolari: origine e classificazione delle ghiandole; caratteristiche delle cellule secernenti e vari tipi di secrezione. I tessuti connettivi: le caratteristiche della sostanza intercellulare: parte amorfa o sostanza fondamentale e fibre connettivali; le cellule dei connettivi. Tessuti connettivi propriamente detti. Connettivi di sostegno: cartilagine e tessuto osseo; processi di ossificazione. Tessuto adiposo. - Sangue: plasma ed elementi figurati. Endotelio e vasi sanguigni. - Il tessuto muscolare: liscio, striato scheletrico e cardiaco. Il tessuto nervoso: vari tipi di neurone; struttura della cellula e delle fibre nervose; sinapsi interneuroniche e neuromotorie. La nevroglia.



Testi di riferimento

Testo 1. Colombo - Olmo Biologia: Cellula e Tessuti 2° Ed. Edi-Ermes

Testo 2. Adamo et al. Istologia di V. Monesi 6° Ed. Piccin

Testo 3. Gartner e Hiatt Atlante di Istologia (fuori commercio) EdiSes

Testo 4. Bani e Bani Sacchi Atlante di Istologia Idelson-Gnocchi

Testo 5. Geoffrey M. Cooper and Robert E. Hausman. The Cell: a Molecular Approach. Seventh Edition. ASM press, Washington, D.C.


Altro materiale didattico

Tutto il materiale didattico a complemento di lezioni ed esercitazioni sarà inserito su STUDIUM



Programmazione del corso

 ArgomentiRiferimenti testi
1Presentazione del Corso Caratteristiche biologiche della materia vivente 
2L’acqua: caratteristiche chimico-fisiche e ruolo biologicoTesto 1: Cap. 1 
3Glucidi: caratteristiche chimiche e ruolo biologicoTesto 1: Cap. 1; 14 
4Lipidi: caratteristiche chimiche e ruolo biologicoTesto 1: Cap. 1; 4 (Paragrafo 4.1) 
5Proteine: caratteristiche chimiche e ruolo biologicoTesto 1: Cap. 1; 2 (Paragrafo 4.2); 14 
6Proteine: caratteristiche chimiche e ruolo biologico Acidi nucleici: generalitàTesto 1: Cap. 1 
7RNA: caratteristiche chimiche e ruolo biologico DNA: caratteristiche chimiche e ruolo biologicoTesto 1: Cap. 1; 10 
8Livelli di organizzazione della materia vivente. Caratteristiche generali di virus, viroidi e prioni. La cellula procariotica: caratteristiche generaliTesto 1: Cap. 2 
9La cellula eucariotica: caratteristiche generali Generalità sulla cellula vegetale: parete cellulare, plastidi e vacuoliTesto 1: Cap. 2; 8 (Paragrafo 8.3) 
10La membrana plasmatica: caratteristiche generali, composizione chimica ed organizzazione molecolareTesto 1: Cap. 4 
11Meccanismi di trasporto e attività elettrica della membrana plasmaticaTesto 1: Cap. 4; 21 (Paragrafo 21.4 e 21.5) 
12Trasduzione del segnale e suoi meccanismi Glicocalice e citosol. Soluzioni colloidaliTesto 1: Cap. 7 (Paragrafo 7.1) 
13Citoscheletro e sue componentiTesto 1: Cap. 6 
14Differenziazioni della membrana plasmatica: microvilli, ciglia, flagelli. Sistemi di giunzione. Lamina basaleTesto 1: Cap. 6; 7 (Paragrafo 7.2) 
15Ribosomi. Reticolo endoplasmatico rugoso (R.E.R.) e liscio (R.E.L.)Testo 1: Cap. 1 (pp. 33-39); 5 
16Apparato del Golgi: struttura e funzione. LisosomiTesto 1: Cap. 5; Testo 2: Cap. 2.2 
17Lisosomi. Perossisomi. Endocitosi ed esocitosiTesto 1: Cap. 5; 8 (Paragrafo 8.2); Testo 2: Cap. 2.2 
18Mitocondri: caratteristiche morfologiche e funzioniTesto 1: Cap. 8 
19Glicolisi e respirazione cellulareTesto 1: Cap. 8 
20Il nucleo e il genoma: struttura del nucleo, involucro nucleare, nucleoplasma e nucleoscheletroTesto 1: Cap. 9 
21Organizzazione e funzioni della cromatina; cromosomi e corredo cromosomico; nucleoloTesto 1: Cap. 9; 1 
22Il ciclo cellulare e le sue fasi. Intercinesi: fase G0, G1, S, G2Testo 1: Cap. 10; 11 
23Attività di trascrizione e sintesi proteicaTesto 1: Cap. 1 (pp. 33-39); 10 
24Duplicazione del DNATesto 1: Cap. 10 
25La divisione cellulare: mitosiTesto 1: Cap. 10 
26La divisione cellulare: meiosi. Gametogenesi (generalità)Testo 1: Cap. 10; 11 
27Osservazione di cellule e tessuti: principi generaliTesto 1: Cap. 3; Testo 2: Cap. 1.3 
28Osservazione di cellule e tessuti: principali colorazioni istologiche Testo 1: Cap. 3; Testo 2: Cap. 1.3 
29Microscopi ottici ed elettronici a trasmissione e a scansioneTesto 1: Cap. 3; Testo 2: Cap. 1.3 
30Principi di istochimica e di immunoistochimicaTesto 1: Cap. 3; Testo 2: Cap. 1.3 
31I tessuti animali: generalità. Epiteli di rivestimentoTesto 1: Cap. 12; Testo 2: Cap. 4 
32Epiteli ghiandolari: esocrini ed endocriniTesto 1: Cap. 13; Testo 2: Cap. 5 
33Tessuti connettivi propriamente detti, tessuti cartilaginei e tessuto adiposoTesto 1: Cap. 14, 15 e 16; Testo 2: Cap. 6, 7 
34Tessuto osseo e processi di ossificazioneTesto 1: Cap. 17; Testo 2: Cap. 8 
35Sangue. Sistema immunitario: generalitàTesto 1: Cap. 18 e 19 (generalità); Testo 2: Cap. 10 
36Tessuti muscolari: liscio, striato scheletrico e cardiacoTesto 1: Cap. 20; Testo 2: Cap. 13 
37Tessuto nervosoTesto 1: Cap. 21; Testo 2: Cap. 12 


Verifica dell'apprendimento


MODALITÀ DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO

Prove in itinere: Sono previste due prove scritte in itinere, facoltative. Per poter partecipare alle prove è necessario avere raggiunto almeno il 70% della frequenza alle lezioni svolte fino a quel momento. Le modalità saranno descritte nel dettaglio all'inizio del corso delle lezioni.

 

Prova di fine corso: L'esame finale si basera' su una prova orale (relativa a tutto il programma) con riconoscimento e descrizione al microscopio ottico di un preparato istologico tra quelli che lo studente ha a disposizione durante le lezioni pratiche.


ESEMPI DI DOMANDE E/O ESERCIZI FREQUENTI

Caratteristiche e funzioni della membrana plasmatica

Metabolismo energetico della cellula

Cromatina




Apri in formato Pdf English version